ViaggiNews

Marocco guida di Marrakesh, la più affascinante del Nord Africa

martedì, 27 maggio 2014

Marrakesh

Getty Images

MAROCCO GUIDA MARRAKESH MARRAKECH COSA VEDERE DOVE / MARRAKESH (Marocco) – E’ una delle città più affascinanti del nord Africa, forse quella che più delle altre riesce a rapire per le suggestioni vibranti che sa trasmettere e per il suo glorioso passato imperiale. Inoltre sa far convivere in perfetta armonia due differenti culture: da una parte il mondo arabo, dall’altra quello occidentale. Stiamo parlando di Marrakech, la sontuosa e mondana, capitale del Marocco.

COSA VEDERE – Il cuore di Marrakech è la Medina, patrimonio mondiale dell’umanità dell’UNESCO, un posto dove vale la pena perdersi e lasciarsi avvolgere dai profumi speziati ed esotici dei suq. La Medina è circondata da imponenti mura, in cui si aprono porte spettacolari, su tutto sovrasta il minareto della moschea Koutoubia. Alto più di 70 metri, visibile da chilometri di distanza, è il più imponente e il meglio conservato degli altri (risale al 1200) due fatti costruire dalla stesa dinastia (quello di Rabat e la Giralda di Siviglia). Cinque volte al giorno il muezzin richiama i fedeli alla preghiera e la sua voce risuona fra le mura di Marrakech.All’interno della Medina il cuore pulsante è la piazza Djemaa el-Fna. Questo è il centro vitale della città: sarete travolti dalla confusione, ma salendo su una delel terrazze dei caffè che vi si affacciano avrete un panorama molto suggestivo sulla vita marocchina.

Altro monumento da non perdere è il Palazzo Reale, che termina a nord con i resti del Palazzo El Badi, di cui rimangono cortili lunghi più di un metro ed una piscina, ricca un tempo di decorazioni. Da visitare anche il  Giardino di Majorelle, che fa da cornice ad una villa in stile liberty completamente dipinta di blu dell’artista francese Jacques Majorelle. La villa è stata poi acquistata negli anni ’60 dallo stilista Yves Saint Laurent.

DOVE MANGIARE – A Marrakesh bisogna assolutamente visitare il souk, l’enorme mercato dove le spezie si mescolano nell’aria con il pane caldo fatto di semola e grano. Un assaggio da compiere è quello delle Tajine, di carne, di pesce o di verdure, mentre il piatto tipico da street food è  il briouats. Si tratta di involtini triangolari ripieni di riso, di carne o di pesce  e avvolti in una  sfoglia leggera, la warka.

DOVE DORMIRE – Per assaporare al meglio le atmosfere orientali, potete dormire nei Riad: una casa o a un palazzo tradizionale marocchino, con un giardino interno, dotati spesso anche di hamman. 

 

Tags:

Altri Articoli Interessanti: