ViaggiNews

Spiagge da sogno: il relax misterioso di Hurghada

sabato, 24 maggio 2014

tgfb

Un tuffo a Hurghada: la bellezza del mare e dello sport/Roma – Dagli ultimi 10 anni, Hurghada, è diventata una delle zone più quotate di tutto l’Egitto per concedersi una vacanza senza essere invasi da troppe persone e turisti come capita invece a Sharm El Sheik o Marsa Alam.

La città sorge non distante dall’antico porto di Myos Hormos e attira molti appassionati di sub già dagli anni ’70. Qui immergersi significa tuffarsi in un mare cristallino e trovarsi faccia a faccia con pesciolini colorati di ogni genere e dimensione!  La città oggi è divisa in tre località principali: El Dahar,la parte più vecchia, Sekalla, più moderna, e El Korra Road, la più recente.

Una delle attività che potete fare qui è salire a bordo delle glassboat, le barche conil  fondo in vetro per ammirare il reef; ma non solo: snorkeling, immersioni, windsurf, kitesurf…

I turisti vengono qui per la quiete, l’ampia scelta fra le piccole isole a poca distanza dalla costa (Abu Ramada, Magawish, Monkar) e il mare ricco di coralli e pesci colorati. In una di queste isole di fronte a Hurghada vi è il Parco Nazionale dell’Isola di Giftun, mentre, spostandosi a sud, vi sono moltissime baie adatte per lo snorkeling come quella di Hasheesh con il sito proprio dedicato unicamente alle immersioni di Rash Disha.

Tags:

Altri Articoli Interessanti: