ViaggiNews

Riga, guida alla capitale della Lettonia, la Parigi baltica

giovedì, 15 maggio 2014

Riga

Guida di Riga, capitale della Lettonia/Roma – La bellissima capitale lettone, situata sul Mar Baltico, è la città più grande delle Repubbliche Baltiche e ospita numerose architetture in stile Art Nouveau, quello da noi definito Stile Liberty. Per quanto piccola questa città di giorno incanta i suoi turisti che ammirano i suoi monumenti e i suoi musei e di notte, poi, la sua movida non ha niente da invidiare alle altre capitali europee poiché numerose sono le opzioni tra le quali scegliere. I turisti passeggiando per le viuzze del centro si sentiranno immersi in un’ambientazione senza tempo e saranno completamente affascinati dalle bellezze che li circondano. Il centro storico della città, medioevale, è molto piccolo per cui in poco tempo è possibile ammirare diversi luoghi.

Cosa vedere a Riga.
Il centro storico di Riga è di una bellezza indescrivibile ed è annoverato tra i beni patrimonio dell’Umanità dell’Unesco. Meraviglioso il Rigas Pils, ovvero il Castello di Riga, risalente al 1300 costruito dall’Ordine religioso dei Livoniani oggi ospita la sede del Presidente della Repubblica della Lettonia. Al suo interno anche il Museo di Storia della Lettonia e il Museo Straniero delle Arti. E poi I tre Fratelli che sono tre case affiancate situate ai civici 17, 19 e 21 in Maza Pils iela, tra le quali c’è la prima casa costruita in muratura nel 400. In Piazza del Municipio si può ammirare la Casa delle Teste Nere, chiamata così perché qui vi si ritrovavano i mercanti celibi dei quali il patrono era San Maurizio, un nord africano con la pelle scura. Di fronte alla Casa delle Teste Nere c’è la Statua di Rolando, difensore degli accusati, sulla cui punta della spada ci sono scritti i chilometri che separano Riga dalle altre città della Lettonia. La Torre delle Polveri, del 1300, chiamata così perché nel XVII secolo veniva usata come deposito di polvere da sparo. Al suo interno c’è un Museo militare. Nella parte vecchia della città poi c’è la Porta Svedese, risalente alla dominazione svedese, dalla quale si accedeva all’interno delle mura. Il Riga Doms, il Duomo, è la costruzione religiosa più importante della città, luogo di culto luterano e chiesa medioevale le cui dimensioni fanno sì che sia la più grande di tutti i Paesi Baltici. Dalla Chiesa di San Pietro poi si può godere di una favolosa vista panoramica su tutta la città. Lungo le vie Alberta Iela e Elizabetes Iela  possono ammirarsi tanti edifici in Art Nouveau. Tantissimi poi anche i parchi e i giardini presenti su tutto il territorio cittadino, il più grande è Uzvaras Park, solcato da un fiumiciattolo artificiale e da un laghetto.

Come arrivare.
Il modo più veloce per giungere a riga è in aereo, i prezzi per il volo con partenza da Roma partono da 162 euro (clicca qui per disponibilità e orari), da Milano, invece, i biglietti partono da 48 euro (clicca qui per disponibilità e orari).

Dove dormire.
Tante le strutture alberghiere nella città di Riga dove un week end (2 notti) costa da 50 euro per una camera doppia (clicca qui per conoscere date disponibili e prezzi).

Cosa mangiare.
La cucina a Riga è molto varia per cui tanti sono i ristoranti internazionali e anche quelli tipici dove si possono gustare le zuppe molto diffuse sul territorio lettone, come la zuppa di cavolo (kaposu zupa) e quella di orzo acido (skaba putra). Squisiti poi i Pîrâgi, delle focaccine servite in ogni momento della giornata, sia come spuntino che come aperitivo. I dolci tipici sono i klingeris, biscotti preparati con zafferano, mandorle, uva passa e cardamomo. La bibita più bevuta a Riga è la birra e tra i super alcolici c’è il Balsamo Nero di Riga, una bevanda nera con un grado alcolico molto elevato.

Tags:

Altri Articoli Interessanti: