ViaggiNews

Week end del 2 giugno sull’Isola di Ponza

giovedì, 8 maggio 2014

isola di ponza

Ponte del 2 giugno a Ponza/Roma – L’isola di Ponza resa famosa anche grazie alla poesia “La Spigolatrice di Sapri” che racconta la sfortunata spedizione di Carlo Pisacane nel Regno delle Due Sicilie, è sicuramente una delle località più belle e suggestive d’Italia. Al largo delle coste laziali offre ai turisti delle acque cristalline e dei tramonti indimenticabili. Passeggiare per il corso principale a ridosso della darsena dove attraccano pescherecci e anche barche da turismo, respirare il profumo del mare e ammirare i tipici colori dell’isola renderà questo lungo week end indimenticabile.

Cosa vedere.
L’isola di Ponza, la maggiore delle isole Pontine (Palmarola, Santo Stefano, Zannone, Gavi e Ventotene) seppur piccola nasconde infinite bellezze storiche artistiche e naturali, tante le tracce dei molteplici popoli che l’hanno attraversata. Da vedere assolutamente il tunnel che consente di giungere su una delle più belle spiagge del Mediterraneo, Chiaia di Luna. Questo tunnel nel quale si riconosce l’“opus reticulatum”, lungo oltre 160 metri e largo tra i 2 e i 4 metri, è opera dei romani e contiene ben cinque lucernari predisposti per far entrare aria e luce. Altra meraviglia da vedere sono delle antiche peschiere conosciute come “Grotte di Pilato”, un insieme di cinque vasche intagliate sotto al livello del mare utilizzate per l’allevamento dei pesci. E poi ancora la Torre dei Borboni, su quattro piani dalla quale si potevano avvistare le imbarcazioni dei pirati, che oggi ospita uno degli Hotel più belli e caratteristici dell’isola. Chiaramente poi non si possono non visitare le bellissime spiagge dell’isola, la Grotta della Maga Circe, una caverna lunga circa 50 metri dalla quale si giunge in due piccole spiagge riservate e ancora i bellissimi Faraglioni di Lucia Rosa.

Come arrivare sull’Isola di Ponza.
A Ponza si arriva via mare o con le imbarcazioni private o attraverso aliscafi e traghetti con partenza da Anzio, Circeo, Terracina, Formia e Napoli, ma anche  per mezzo di elicotteri e idrovolanti. Durante i mesi autunnali e invernali, però, le imbarcazioni partono solo da Terracina e da Formia, da quest’ultimo porto oltre che ai traghetti anche gli aliscafi garantiscono i collegamenti quotidiani durante l’intero anno solare, a meno che avverse condizioni atmosferiche costringano il Capitano a decidere di non salpare. Per avere maggiori informazioni circa le imbarcazioni e gli orari clicca qui.

Dove dormire.
Sull’isola di Ponza numerose sono le agenzie che offrono sistemazioni in piccoli appartamenti sparsi sull’intero territorio, dotati di cucina, bagno interno e di ogni comfort. I prezzi variano a seconda del luogo dove si soggiorna ma per il week end da noi proposto che è quello con arrivo il 30 maggio e partenza il 2 giugno i prezzi per tre notti per due adulti partono da 200 euro circa, clicca qui per avere maggiori informazioni.

 

Tags:

Altri Articoli Interessanti: