ViaggiNews

Ecco i luoghi più spaventosi del mondo FOTO

venerdì, 11 aprile 2014

luoghi spaventosi

Luoghi spaventosi/Roma – Per tutti gli amanti del genere horror ecco un elenco di luoghi davvero spaventosi dove possono recarsi solo coloro che hanno coraggio e coronarie a posto. Questi i posti annoverati tra i più spaventosi nei quali è possibile trovare isole con strane presenze, scuole abbandonate, lugubri cimiteri, città fantasma, castelli pieni di fantasmi e via dicendo.

Il Castello di Edimburgo (Scozia). Per quanto meraviglioso questo luogo è davvero spettrale poiché sembra che sia abitato da numerosi spettri tra i quali spiccano un batterista senza testa e un pifferaio fantasma. Nel 2001 oltre 240 volontari hanno partecipato ad uno studio per verificare la presenza di fenomeni paranormali utilizzando sofisticati macchinari e circa la metà dei partecipanti hanno segnalato avvistamenti di fantasmi e fenomeni inspiegabili.

Il Castello di Edimburgo (Scozia)

Il Castello di Edimburgo (Scozia)

Poveglia (Italia). È un’isola vicino Venezia che durante la peste era utilizzata come lazzaretto. In questo luogo fu scavata anche una fossa dove vennero gettate le migliaia di corpi delle persone vittime della Morte Nera. Qui sorse poi, nel 1922, un ospedale psichiatrico nel quale un medico sembra torturò centinaia di pazienti ospiti presso questo nosocomio e poi si suicidò. Ad oggi molto poco si sa di questo posto maledetto se non che è completamente disabitata.

Poveglia (Italia)

Poveglia (Italia)

Pripyat (Ucraina). È una città fantasma di quelle che si vedono nei film dell’orrore. Ubicata nei pressi della zona del disastro di Chernobyl nata nel 1970 proprio per ospitare le persone che lavoravano presso questa centrale completamente abbandonata nel 1986 subito dopo l’incidente nucleare.

Pripyat (Ucraina)

Pripyat (Ucraina)

La strada della Morte (Bolivia). Questa è una strada lunga 60 km costruita nel 1930 dai prigionieri paraguaiani che oggi è percorsa dagli automobilisti che dalla capitale La Paz si recano alla città di Corioco e viceversa. È a doppio senso, è molto stretta ed è senza alcuna protezione laterale tanto da rendere davvero pericoloso il suo attraversamento. Numerose le morti che si registrano ogni anno dovute alle cadute delle vetture nello strapiombo.

La strada della Morte (Bolivia)

La strada della Morte (Bolivia)

Stanley Hotel (Colorado). Chi ha visto il film Shining, ispirato dal libro scritto da Stephen King, può capire di che albergo si parli. Lo scrittore soggiornò nella stanza 217 ma sembra, a detta di King, che la stanza maledetta sia la 418 nella quale pare dimori lo spirito di Lord Dunraven. Gli ospiti dell’albergo e anche i dipendenti giurano di sentire voci di bambini che giocano nei corridoi in piena notte e musica proveniente dalla sala da ballo completamente deserta.

Stanley Hotel (Colorado)

Stanley Hotel (Colorado)

Isola delle Bambole (Messico). È un luogo nascosto in mezzo alle lagune messicane, rigoglioso e ricco di vegetazione che però offre uno spettacolo davvero lugubre e spaventoso. In tutto il suo territorio sono sparpagliati pezzi di bambole e numerosi bambolotti sono impiccati agli alberi. Tutto ebbe inizio quando Julian Santana Barrera non riuscì a salvare una ragazza che stava affogando. Da lì a poco, proprio nel luogo in cui si compì la tragedia, riemerse insieme il suo corpo insieme alla sua bambola e allora Barrera appese la bambola ad un albero per ricordare la morte della ragazza. Da allora in poi però egli continuò ad appendere ovunque bambole per difendersi dagli spiriti maligni.

Isola delle Bambole (Messico)

Isola delle Bambole (Messico)

Tuol Sleng Genocide Museum (Cambogia). Questo è un edificio che ospitava una Scuola superiore che fu, poi, trasformato durante il regime comunista in una Prigione di massima sicurezza. Tra il 1975 e il 1979 qui vennero torturate e uccise più di 20mila persone. Oggi è diventato un vero e proprio museo dell’orrore nel quale è possibile vedere oltre alle fotografie dei detenuti anche teschi, strumenti utilizzati per le torture, camere di tortura e altri oggetti veramente terrorizzanti.

Tuol Sleng Genocide Museum (Cambogia)

Tuol Sleng Genocide Museum (Cambogia)

Tags:

Altri Articoli Interessanti: