ViaggiNews

Le 10 librerie più belle del mondo – (FOTO)

sabato, 5 aprile 2014

El Pendulo, Città del Messico - da internet

El Pendulo, Città del Messico – da internet

Le librerie più belle e curiose del mondo/Roma – Immaginate di entrare in una chiesa, arcate gotiche e vetrate, in mezzo alla navata centrale grandi scaffali ricolmi di libri, capite quindi di non trovarvi in un luogo di culto, ma il un posto davvero incredibile, ovvero una curiosa e bellissima libreria.

Vi proponiamo una curiosa classifica, pubblicata dalla BBC, sulle librerie più belle e “stravaganti” del mondo.

Vi auguriamo nei vostri viaggi di poterle visitare e fare questa esperienza a dispetto della tecnologia e degli e-book che vi porterete in valigia.

  • Polare , Maastricht. La Polare è un ex tempio religioso, ora tempio dei libri. Ricavata da una chiesa del XIII secolo. Nel 2006 fu ristrutturata dagli architetti Merkx – Girod.
  • El Ateneo, Buenos Aires. Pur trasformato in libreria, ha conservato il suo originario splendore con i suoi soffitti affrescati ed il sipario rosso. Si può perdersi tra gli scaffali o navigare sul palco, allestito con molte postazioni. Il origine El Ateneo fu Il Teatro Grande Splendid, poi un cinema nel 1929.
  • Acqua Alta, Venezia. Una libreria impegnativa, lungo un canale veneziano. Quando c’è “Acqua Alta” il proprietario sposta i libri da terra alle vasche… le scale per accedere al piano sono fatte di libri impilati..uno sull’altro. Davvero originale!
  • Avant -Garde, Nanjing. Definita la più bella libreria della Cina, costruita in un ex rifugio antiaereo. E’ grandissima, 4.000mq in cui si sviluppano vari ambienti. Il filo conduttore è la linea gialla sul pavimento che permette ai visitatori di non perdersi.
  • El Pendulo, Città del Messico. Due piani in cui girare tra gli scaffali, sedersi al caffè ascoltare musica oppure semplicemente ripararsi in modo erudito dal caldo di Città del Mexico.
  • Libreria Lello, Porto. Nel XIX secolo questo luogo ospitava la Biblioteca Chardron. In magnifico stile Art Nouveau, questo luogo colpisce per molti aspetti ma il principale, è la fantastica scala curva ornata e intagliata.
  • Libri di Bart, California. E’ forse “la più grande libreria all’aperto del mondo “, fondata nel 1964 da Richard Bartinsdale.Il negozio quasi 1milione di libri ed un cortile in cui si pò giocare a scacchi all’ombra degli alberi di mele.
  • Shakespeare & Company, Parigi. Inaugurato nel 1951 dall’americano George Whitman, frequentato da Ezra Pound , Ernest Hemingway e James Joyce nel corso del 1920 , il negozio della Rive Gauche di Parigi, è davvero leggendario un luogo di ritrovo per scrittori ed anche  biblioteca.
  • Corso Como, Milano. Fondata nel 1991 da ex redattore capo di Vogue italiana Carla Sozzani che unisce in un sol luogo il piacere per i libri, per il design.
  • Honesty Bookshop, Hay -on- Wye – Galles. Il festival di letteratura della piccola cittadina gallese di Hay -on- Wye, istituito nel 1988, è stato descritto dall’ex presidente degli Stati Uniti Bill Clinton nel 2001 come ” il Woodstock della mente”. I clienti possono ammirare fatiscenti le mura medioevali.

 

 

 

 

 

Tags:

Altri Articoli Interessanti: