ViaggiNews

Top 5: i musei più strani d’Italia, dalla Bora alle Mummie

sabato, 29 marzo 2014

Museo della Bora - Trieste

Una guida ai musei più assurdi d’Italia/Roma – Girando per l‘Italia oltre alle bellezze architettoniche e paesaggistiche potreste incontrare dei musei che vi appariranno assurdi e bizzarri per il loro contenuto.

Dopo la guida ai musei più strani del mondo, ecco quella dedicata alla top 5 di quelli più curiosi e simpatici d’Italia.

1) MUSEO DELLA BORA: non vi è mai capitato di cercare di attraversare una strada mentre il vento soffia a 100 km all’ora? Bene, allora questa è l’occasione giusta per visitare il Magazzino dei Venti. Situato a Trieste questo museo vi consentirà di scoprire come si misura la velocità del vento e capire quali sono i venti che spirano nel Mediterraneo. Si potranno poi leggere curiosità sulla mitica Bora e “giocare” con questo agente atmosferico. Visitabile su appuntamento chiamando lo: 040.307478, oppure inviando una email a museobora@iol.it

2)MUSEO OVO PINTO: questo museo situato a Civitella del Lago (Tr) nasce per conservare le numerosissime uova dell’Associazione culturale dell’Ovo Pinto (uovo dipinto), che da ben 23 anni bandisce un concorso per le uova dipinte o scolpite più curiose. Tra i pezzi forti troviamo un uovo fatto a scrigno di un’artista rumena, ma ci sono anche quelle che omaggiano Alberto Sordi o ispirate a movimenti artistici come il futurismo o Guernica di Picasso.

3)MUSEO delle MUMMIE: a Ferentillo (Tr) potrete dare sfogo alla vostra passione per le mummie. Si tratta di un museo di interesse nazionale che richiama visitatori da tutto il mondo. Se volete godere di un’esperienza unica nel suo genere, sicuramente questo è il posto giusto.

4)MUSEO DEL RISPARMIO: visti i tempi che corrono sarà bene fare un salto in questo museo situato a Torino. In modo divertente e mai banale ci si accosta a concetti come quello della spending review e molto altro. Attraverso strumenti tecnologici e interattivi vi verranno forniti suggerimenti su come gestire i vostri averi in modo più consapevole. Ogni primo sabato del mese l’ingresso è gratuito.

5)MUSEO DEI BOTTONI:a Santarcangelo di Romagna (Rimini) è stato istituito un luogo in cui poter osservare un considerevole numero di bottoni dall’Ottocento fino ai giorni nostri. All’interno potrete trovare anche curiosità e spiegazioni circa l’evoluzione del processo industriale nell’ultimo secolo. Di sicuro interesse per chi si diletta con ago e filo.

 Fonte immagini: internet

Fonte: Siviaggia/ Vanity Fair.it

Tags:

Altri Articoli Interessanti: