ViaggiNews

Guida low cost Manchester: visitarla spendendo poco o niente. Ecco 5 consigli utili

giovedì, 20 marzo 2014

ManchesterMANCHESTER LOW COST CONSIGLI UTILI/ Manchester è una delle città più vive d‘Inghilterra e negli ultimi anni è diventata una delle mete preferite dai turisti per la sua grande offerta musicale e culturale. Ecco 5 consigli per visitarla all’insegna del low cost.

VOLATE LOW COST Con i tempi che corrono e la crisi che non retrocede, volare risparmiando sta diventando un’impresa ardua. Con qualche accorgimento, però, è possibile trovare voli convenienti per qualsiasi città, anche Manchester. Un ottimo modo per trovare il volo che desiderate al prezzo migliore è quello di affidarsi a un comparatore di voli online. Volo24.it, per esempio, dà la possibilità di comparare i prezzi di oltre 750 compagnie aeree per trovare quella più conveniente. Un ottimo strumento per iniziare il vostro viaggio risparmiando!

ALLOGGIARE LOW COST Dopo il volo, l’alloggio è la seconda più grande spesa da effettuare quando si viaggia. E allora perché non alloggiare low cost? Low cost significa minore prezzo, non qualità. Il centro di Manchester è pieno di ostelli e B&B moderni e puliti dove potrete stare bene senza spendere troppo. Inoltre, gli hotel della città hanno spesso interessanti offerte con colazione inclusa per camere doppie o doppie con letti singoli nei weekend. Prenotate per tempo e potreste fare un affare!

In qualsiasi tipo di alloggio scegliate troverete la kettle (il bollitore) e qualche biscotto per prepararvi il tè delle cinque – o di qualsiasi vogliate, dato che gli inglesi bevono il tè a tutte le ore.

 IN GIRO A differenza del centro di Londra, che data la sua maggiore estensione è impensabile percorrere completamente a piedi, il centro di Manchester si può visitare tranquillamente a piedi. Anzi, vale la pena girare per Manchester a piedi perché molte delle zone e viuzze più interessanti sono pedonali e non le scoprireste girando in autobus, tram o taxi. Tre zone uniche che non vi potete perdere sono China Town, il gay village (nella zona di Canal Street) e Castlefield. È molto bello anche il municipio in stile gotico della città, che ha la particolarità di avere una campana che emette rintocchi ogni ora, cosa che nessuna chiesa fa a Manchester.

Se proprio non avete voglia di camminare, potete comunque sfruttare i Metroshuttle, le tre linee di autobus gratuiti che percorrono il centro della città collegando tra di loro le sue principali stazioni ferroviarie.

DOVE MANGIARE Manchester è un vero e proprio melting pot: è una città estremamente multiculturale e ciò si riflette nell’ampia gamma di ristoranti e cucine del mondo che offre. Come in ogni città, troverete ristoranti per tutte le tasche, ma il nostro consiglio è quello di scegliere oculatamente dove mangiare per godervi al massimo i vostri pasti senza far soffrire il portafoglio. Generalmente, se volete provare i piatti tradizionali della cucina inglese come le pie, è consigliabile mangiare nei pub, che troverete sparsi per la città. Se invece volete provare altre cucine del mondo, potrete mangiare in uno dei tanti ristorantini tipici del centro. Per gli amanti della cucina dell’Asia Meridionale e del Medio Oriente, mangiare almeno una volta in un ristorante del famoso Curry Mile, che si considera come il luogo con la più grande concentrazione di ristoranti asiatici fuori dal subcontinente indiano, è un must. Lì troverete autentico cibo asiatico a prezzi abbordabili.

VISITARE I MUSEI È risaputo che in Inghilterra la maggior parte dei musei è gratuita e Manchester non fa eccezione. Tra i vari musei della città, i due da non perdere sono sicuramente il Manchester Museum (il Museo dell’Università di Manchester) e la Manchester Art Gallery.

Il Manchester Museum  ha diverse collezioni di reperti di vario tipo dai sarcofagi egizi alle monete antiche, da animali impagliati di varie epoche a alcune opere d’arte giapponesi. Il suo fiore all’occhiello, però, è lo scheletro di un tirannosauro rex che si può ammirare in tutta la sua grandezza in una sala del pian terreno.

Nella Manchester Art Gallery sono esposte più di 25.000 opere d’arte, da quelle classiche all’arte moderna. La particolarità del museo sono le sue aree interattive, ideate per far interagire i più piccoli con l’arte, ma sfruttate anche dagli adulti. Per esempio, in una sala ci sono varie valigie antiche impilate contro una parete alle quali i visitatori attaccano un talloncino sul quale hanno scritto un desiderio. Cosa aspettate a visitare Manchester per lasciare anche il vostro?

Tags:

Altri Articoli Interessanti: