ViaggiNews

Top 5: le cose che non sapevi su New York

lunedì, 3 marzo 2014

Getty Images

Getty Images

Cinque curiosità su New York/Roma –  New York è un luogo magico,  di incontro di numerose nazionalità, persone e storie. La stessa città però ha in sé qualche piccolo mistero che, per quanto chiacchierata e conosciuta, magari non sapete nemmeno voi. Ecco allora cinque curiosità tutte da indagare sulla Grande Mela!

  1. New York ha tanti soprannomi e fra questi magari non sapete che si chiama anche “Giungla di Cemento”.  Il motivo è evidente vista la quantità di edifici che la compongono, allo stesso tempo però è anche molto verde con il 14% del suolo occupato da parchi e giardini.
  2. Facendo un po’ di conti il numero di ristoranti a NY è talmente elevato che per provarli tutti non basterebbe mangiare fuori tutte le sere per 12 anni di fila!
  3. Rimanendo in tema di nomi e soprannomi bisogna ricordarsi che in America vivevano gli indiani d’America e anche loro avevano dato dei nomi a New York, Manhattan, ad esempio, significa “isola delle colline” nell’antinca lingua dei Lenape.
  4. Il ponte di Brooklyn fu realizzato nel 1883 e, data l’imponenza della costruzione, i newyorchesi temevano che dovesse crollare da un momento all’altro. Per convincerli invece della validità del ponte ci fu bisogno dell’artista circense Barnum che attraversò il ponte con ben 21 elefanti!
  5. I taxi gialli di NY sono ormai un simbolo, ma non vi siete mai chiesti come mai sono così?  L’idea fu di Harry N-Allen un uomo d’affari statunitense che nel 1907 si rese conto che il giallo era il colore che si vedeva meglio da lontano e facendo così i taxi di questo colore era più immediato riuscire a individuarne e fermarne uno.

Tags:

Altri Articoli Interessanti: