ViaggiNews

Guida Giappone, Okinawa arcipelago di Kerama: spiagge e mare da sogno

mercoledì, 26 febbraio 2014

 

Le isole Kerama

GUIDA GIAPPONE ARICPELAGO MARE ISOLE KERAMA / ROMA – Il Giappone è uno dei paesi più affascinanti del mondo: la sua cultura mescola moderno e antico senza soluzione di continuità, accostando architetture imperiali e grattacieli, villaggi di pescatori a immense metropoli. Un viaggio in Giappone non può prescindere da visitare Kyoto, con i suoi paesaggi da cartolina, Tokyo, con i luoghi drammatici della seconda guerra mondiale e la sua vita frenetica.  A volte, quando un paese ha caratteristiche così spiccate, vengono tralasciati degli aspetti che meriterebbero da soli una visita. Per quanto riguarda il Giappone dimentichiamo spesso che il suo mare non offre soltanto una fantastica tradizione culinaria a base di pesce crudo, ma è un’attrazione turistica di per sé: il paese ha la stessa latitudine dei Caraibi e della Florida e non ha nulla da invidiare a luoghi più blasonati.

LE ISOLE KERAMA Per chi volesse scoprire questo lato meno turistico del Giappone sono consigliate le isole Kerama. Situate a poco più di trenta chilometri dalla più conosciuta Okinawa, sono un piccolo arcipelago composto da ventidue isolette circondate da acque limpidissime e piene di pesci tropicali. Le temperature, anche da novembre a marzo, non scendono praticamente mai sotto i venti gradi. Se volete però un’acqua più calda il periodo consigliato è l’estate, con l’unico inconveniente dei tifoni che tre o quattro volte l’anno, in quel periodo, rendono più difficili i collegamenti.

COSA FARE Le isole, perfette per gli amanti dello snorkeling, offrono anche numerosi punti d’interesse per chi volesse fare immersioni. Specialmente nell’isola più grande, Tokashiki, sicuramente la più attrezzata. E se invece volete soltanto gustarvi le spiagge più belle, sempre a Tokashiki, non mancate quelle della costa occidentale tra cui la splendida Ahren.

COME ARRIVARE Una volta arrivati a Okinawa, se vorrete aggiungere una piacevole deviazione al vostro “classico” viaggio giapponese, vi conviene spostarvi a Naha con l’autobus per poi prendere un traghetto direttamente fino a Tokashiki. Se invece preferite spostarvi subito in una delle isole più lontane senza passare dalla principale, dall’aeroporto di Naha potete raggiungere Kerama airport sull’isola di Mokaraku. Gli spostamenti via traghetto sono comunque molto comodi. L’unico dettaglio da prendere in considerazione è che non sempre viene accettata la carta di credito per l’acquisto dei biglietti.

DOVE DORMIRE Per soggiornare su Tokashiki avete a disposizione anche soluzioni lussuose come l’hotel Kerama Terrace, mentre su Zamami e Aka potete dormire in posti più economici e forse più caratteristici come la pensione Takatsuki o l’Hanamuro Inn.

Tags:

Altri Articoli Interessanti: