ViaggiNews

Maltempo, violento nubifragio a Roma: traffico in tilt e gente sui tetti

venerdì, 31 gennaio 2014

roma nubifragioNubifragio a Roma 31 gennaio 2014/Roma – Capitale in tilt a causa del violento nubifragio che l’ha colpita nella notte e che anche in queste ore non accenna a diminuire la sua violenza: il Campidoglio ha attivato l’unità di crisi e la Protezione Civile ha invitato i cittadini a limitare gli spostamenti.

Chiuse a causa della forte pioggia le fermate della Metro A Flaminio, Lepanto e Ottaviano, nelle quali i treni transitano senza fermarsi;  strade allagate che diventano veri e propri fiumi arrecano non pochi disagi alla viabilità da Fregene a Fiumicino, lungo la Piana del Sole fino ad Ostia, tra Dragoncello ed Acilia fino alla via del Mare. In questa zona anche alcune abitazioni sono state allagate.

A Prima Porta i cittadini si sono rifugiati sui tetti per sfuggire all’esondazione di un corso d’acqua minore. A Baldo degli Ubaldi, in via Moricca, invece una frana di collina ha colpito una tendopoli: qui i vigili del fuoco sono alla ricerca di eventuali feriti intrappolati nel fango. Alcuni tratti di via Appia e via Flaminia sono chiusi, il Lungotevere e alcune vie del centro storico sono diventate veri e propri ruscelli mandando il traffico  in tilt; forti rallentamenti sul Gra, enorme la difficoltà ad entrare ed uscire dalla Capitale. Tenuto sotto stretto controllo il livello del Tevere: nelle ultime 24 ore a Roma e provincia sono caduti 90/130 millimetri di acqua.

 

Tags:

Altri Articoli Interessanti: