ViaggiNews

Los Angeles: guida alla città più glamour degli Stati Uniti

lunedì, 20 gennaio 2014

Hollywood

Getty Images

Los Angeles, guida alla città/Roma – Los Angeles, la seconda città americana per numero di abitanti dopo New York, è considerata una meta inperdibile per chi volesse visitare la costa ovest degli Stati Uniti. Da sempre è sinonimo di ville lussuose e spiagge assolate, senza dimenticare ovviamente che è la città che ospita Hollywood e quindi la principale industria cinematografica del mondo.

COME ARRIVARE – Per raggiungere Los Angeles non esistono voli diretti dall’Italia e bisogna sempre effettuare quindi almeno uno scalo. Il viaggio dura circa 17 ore compreso il cambio d’aereo. Tra le compagnie più attive su questa linea abbiamo la United, la British Airways e l’American Airlines. Da Milano il prezzo più economico è della United Airlines: 510,20 euro a persona per andata e ritorno con uno scalo, mentre da Roma i costi partono da 521,03 euro con un volo della US Airways.

QUANDO ANDARE – Il periodo estivo coincide con l’alta stagione e quindi prevede prezzi per gli hotel più alti rispetto ad altri periodi. I mesi quindi più indicati per recarsi a Los Angeles sono quindi quelli di maggio-giugno oppure di settembre-ottobre. In questi periodi potrete trovare prezzi più accessibili e comunque un clima adatto per delle vacanze siano esse all’insegna del mare e del sole o di una scatenata vita notturna.

COSA VEDERE – Hollywood resta una tappa obbligata per tutti, anche se di per sé il quartiere non ha niente di straordinario. Ci sono comunque da visitare il famoso Sunset Boulevard che ospita nel tratto cittadino la maggior parte di negozi, boutique, ristoranti e club esclusivi, la collina di Beverly Hill sede delle più famose ville di attori e vip americani e, per gli appassionati di cinema, gli Universal Studios, con tanto di parco a tema. Altra strada famosa per lo shopping è senza dubbio Rodeo Drive, resa celebre dalla nota scena del film Pretty Woman in cui Julia Roberts si dà ad uno shopping sfrenato. Il principale centro culturale della città è il Getty Center che ospita numerose opere d’arte dal Rinascimento ai giorni nostri. Da non dimenticare per i più piccoli che la periferia di Los Angeles ospita Disneyland, il primo parco a tema fondato da Disney nel lontano 1955. Infine per gli amanti delle spiagge in stile Baywatch e delle onde dell’Oceano segnaliamo come mete più importanti Malibù e Venice Beach.

COSA MANGIARE – La cucina di Los Angeles non si differenzia molto rispetto al resto degli Stati  Uniti soprattutto per quanto riguarda le ricche colazioni con uova, pancetta e salsicce. L’unica vera e importante differenza è la commistione culturale con il vicino Messico che ha portato nelle tavole californiane molti piatti tipici di quel paese. Infatti a Los Angeles potete assaggiare degli ottimi burritos, i tacos, le tortillas al vapore ripiene di carne e salse piccanti. Per chi volesse invece cibi un po’ più sani c’è Santa Monica, sede di numerosi ristoranti macrobiotici e vegetariani.

Tags:

Altri Articoli Interessanti: