ViaggiNews

Top Five: ecco le città dove i giovani vivono meglio

domenica, 22 dicembre 2013

Le città migliori in cui essere giovani/Roma – Sapevate che l’età mondiale media è di 29 anni? Proprio così, a dispetto della vecchiaia imperante nel nostro paese, il resto del mondo ci da una mano facendo essere, giustamente, i giovani i protagonisti del nostro tempo. Proprio per questo l’associazione internazionale Youthful cities ha deciso di valutare, attraverso criteri come il costo del biglietto del cinema, di una confezione di uova e dei mezzi pubblici, l’offerta culturale e le possibilità lavorative, la qualità dell’ambiente, la diversità tra culture e la vita notturna, le città più vivibili per i giovani, di cui vi proponiamo la Top Five.

1) Toronto: è la capitale canadese la leader di questa classifica, definita ‘una delle metropoli più interessanti del momento‘, dall’autore della ricerca; una città all’avanguardia, in cui è presente  un panorama musicale in fermento e grande sviluppo tecnologico.

2) Berlino: non per niente la capitale tedesca accoglie in questo periodo giovani provenienti da tutta Europa; perfettamente organizzata, specialmente per ciò che riguarda i trasporti, vanta un panorama culturale tra i più stimolanti del Vecchio Continente… peccato però che la popolazione partecipi poco alla vita pubblica della città.

3) New York: medaglia di bronzo per la città simbolo degli Stati Uniti, che risulta essere al primo posto per ciò che concerne il senso civico dei suoi residenti, seconda per la facilità con cui i giovani trovano lavoro, ma indietro nelle posizioni per l’accesso allo studio; qui scuole e università sono molto costose e non accessibili a tutti.

4) Dallas: non solo ambientazione di una nota soap opera, Dallas offre spazi pubblici per praticare sport e interessanti opportunità per futuri imprenditori. Non brilla invece in materia di rispetto per l’ambiente e nella realizzazione di progetti per favorire la sostenibilità.

5) Parigi: la capitale francese si distingue invece in accesso digitale e opportunità lavorative nel campo dell’arte e della moda, mentre va peggio in quanto ad opportunità per chi vuole fondare un’impresa o lavorare in ambito finanziario.

Tags:

Altri Articoli Interessanti: