ViaggiNews

Capodanno 2014 in piazza: gli eventi in programma in Italia e in Europa

lunedì, 25 novembre 2013

Getty Images

Capodanno 2014 in piazza in Italia e in Europa/Roma – Il periodo natalizio è sempre più vicino e se il 25 dicembre verrà trascorso dalla maggior parte degli italiani in famiglia, per il Capodanno è d’obbligo cercare l’evento giusto per godersi l’arrivo del nuovo anno in compagnia degli amici. Al 31 dicembre manca ancora poco più di un mese ma le città italiane ed europee hanno cominciato ad organizzare i grandi eventi.

Genova ha allestito un Capodanno sobrio ma in grado di offrire grandi occasioni di divertimento per tutti. I festeggiamenti inizieranno con il concerto del teatro Carlo Felice trasmesso su schermi giganti in piazza De Ferrari, per poi continuare con artisti e spettacoli di strada. Nell’area dell’Expo al Porto Antico sarà allestito un dj set per chi vorrà scatenarsi sulla pista da ballo e per finire, come ogni anno, sotto il tendone delle feste sarà allestita una pista di pattinaggio.

A Milano, invece, l’appuntamento è con la tradizionale festa di piazza Duomo. dove sarà allestito il consueto palco che ospiterà dapprima band locali emergenti, che cederanno il passo ad un big della musica, ancora da confermare. Non mancheranno, inoltre, le proposte dei locali, ristoranti e discoteche che accontenteranno tutti i gusti.

Altro appuntamento tradizione è il concerto di Roma che si svolgerà nella suggestiva cornice dei Fori Imperiali: per l’evento di quest’anno i nomi fatti ad oggi sono quelli di due romani doc, Baglioni e Venditti.

Bologna, invece, si conferma la regina degli eventi alternativi: nel capoluogo emiliano è stata confermata l’esibizione di Peter Hook, bassista dei New Order e dei Joy Division.

A Venezia, infine, nella cornice del rinato teatro La Fenice, Diego Matheuz dirigerà l’orchestra del teatro nella Traviata e nel Nabucco.

E all’estero? Anche nelle grandi capitali europee ci sono tante occasioni per trascorrere il Capodanno in piazza.

A Barcellona, in Piazza Catalunya e in Plaça de Toros Monumental saranno allestiti maxischermi sintonizzati sul Capodanno madrileno di Porta del Sol.

Il Capodanno più folle d’Europa, invece, ha sede a Berlino presso la Porta di Brandeburgo. Nonostante il freddo e la neve, ogni anno, milioni di persone si radunano davanti al pazzesco gioco di luci che accompagna il concerto di fine anno.

A Budapest, la piazza principale in cui festeggiare è Vörösmarty con il maxi-schermo, la musica dal vivo ei fuochi d’artificio. La statua al centro della piazza viene ricoperta di palloncini gonfiabili perchè allo scoccare della mezzanotte le bottiglie vuote colano secondo tradizione contro la statua. Il Capodanno, a Budapest, assomiglia un po’ al Carnevale: in giro per la città e nei locali, infatti, è facile imbattersi in gente mascherata.

Tra le mete più ambite per il Capodanno c’è sicuramente Londra dove gli spettacoli principali si svolgono a Trafalgar square, presso la Southbank o presso il London Eye dove va in scena lo spettacolo pirotecnico più memorabile d’Europa. Per accaparrarsi un posto in questi luoghi, forse i più densamente popolati della notte del 31 dicembre in Europa bisogna uscire di casa il pomeriggio.

A Madrid, tutti gli spagnoli festeggiano in piazza con parrucche colorate e gli immancabili 12 acini d’uva da mangiare allo scoccare della mezzanotte. E dopo la grande festa in piazza, il divertimento si sposta nei locali sparsi in ogni angolo della città.

A Parigi, invece, va in scena il Capodanno più romantico del mondo. Lo spettacolo pirotecnico, le mille luci, gli addobbi e la musica li trovate sugli Champs Elisées ma anche in piazza del Sacre Coeur di Montmartre.

Il fascino di Praga durante le festività natalizie è impareggiabile. A Capodanno, la grande festa si svolge presso la piazza principale della Città Vecchia con musica e spettacoli pirotecnici che illuminano la città quando l’Orologio Astronomico scocca la mezzanotte.

Infine, per chi vuole trascorrere un Capodanno in piazza più tranquillo, la meta ideale è Vienna. Tutto il Ring è popolato di vari stand con musica diversa, vin brulée e spumante. Chi vorrà potrà ballare il valzer, musica indie o popolare a seconda dei gusti. E allo scoccare della mezzanotte si brinda sulle note di Strauss.

Tags:

Altri Articoli Interessanti: