ViaggiNews

Guida Salisburgo: cosa vedere nella città di Mozart

venerdì, 22 novembre 2013

Cosa vedere a Salisburgo/Roma – Capitale europea della musica e del barocco, patria natale di Wolfgang Amadeus Mozart, questa piccola cittadina è un vero e proprio gioiello mietteleuropeo, addossata com’è  ad un bastione roccioso, circondata dai boschi con le montagne sullo sfondo e dominata dalla fortezza situata in alto. Per non parlare del suo suggestivo patrimonio architettonico ed urbanistico, realizzato completamente in stile barocco.

COME ARRIVARE: Il modo migliore per entrare a Salisburgo è quello di accedervi a piedi da uno dei ponti sul fiume Salzach, ma ci rendiamo conto di quanto un viaggio a piedi possa risultare disagevole… perciò ci sentiamo di darvi anche qualche altro consiglio. Come anticipato sulla Guida Low Cost riguardante l’intera Austria , il modo migliore per raggiungere Salisburgo è senz’altro il treno, sfruttando i collegamenti offerti da Trenitalia, che mette a disposizione sia mezzi notturni che diurni. (Clicca qui per saperne di più). Ad ogni modo laeroporto, situato nelle immediate vicinanze della città, ospita numerose compagnie aeree internazionali.

COSA VEDERE: sono innumerevoli le attrazioni offerte dalla città di Salisburgo, dagli edifici storici alla Getreidegasse, la notissima via dello shopping, al numero nove della quale è situata la Casa di Mozart. Dal centro storico di Salisburgo è possibile servirsi della funicolare per raggiungere la antica Fortezza Hohensalzburg che domina la città, all’interno della quale è allestito un museo. (10 euro compreso il costo della funicolare). Da qui potrete ammirare il suggestivo panorama che circonda il centro urbano, godendo della privilegiata visione dall’alto. Il castello di Hellbrunn è una delle mete più visitate dai turisti: situato a Sud della città, è noto ai più per il parco abbellito da giochi e scherzi acquatici e per lo Zoo che ospita. Degno di nota anche il Museo di Museo di Arte Moderna situato sulle colline, dove si arriva con gli ascensori da Gstatengasse e dalle cui sale si può ammirare la vista della città (prezzo: 8 euro). Alla periferia ovest della città si erge invece il Castello di Klessheim, residenza estiva dei principi-vescovi, circondata da un grande parco oggi trasformato in Casinò.

IL MERCATINO DI NATALE: Salisburgo è una delle città notte per gli storici mercatini di Natale. Qui il mercato di San Nicola viene infatti allestito almeno dal 15° secolo, quando venne menzionato come primo mercato artigianale della città. Insieme a Vienna, Parigi, Amsterdam e Norimberga, quello di Salisburgo è uno dei mercatini più antichi e tradizionali: lasciatevi trasportare nell’atmosfera natalizia, rifatevi gli occhi ammirando l’artigianato locale e svuotate i  portafogli comprando pensierini di ogni tipo per i vostri cari rimasti a casa. E’ questo lo spirito del Natale! Da qualche anno poi, un secondo mercatino si è aggiunto a quello situato nel centro storico: quello allestito davanti al Castello di Helbrunn, ancor più ricco di suggestioni vista la location a dir poco affascinante.

DOVE DORMIRE: se non avete abbastanza budget per dormire al Radisson o al Bristol, situati in splendidi palazzi del 700, il consiglio è quello di alloggiare in uno dei tanti Gasthof (locande) situati al centro della città, oppure in uno dei numerosi b&b, che la mattina vi coccoleranno con abbondanti colazioni ricchissime di deliziose marmellate e yoghurt genuini.


Tags:

Altri Articoli Interessanti: