ViaggiNews

Alluvione Sardegna: l’allarme dato domenica, ma ignorato

venerdì, 22 novembre 2013

Getty Images

Alluvione in Sardegna/Roma – La terribile alluvione che ha colpito la Sardegna, in particolare la zona di Olbia e di tutta la Gallura in realtà era già stata prevista.  Come racconta il Corriere della Sera, infatti, la Protezione Civile aveva segnalato la presenza di forti piogge con un fax inviato a tutti i sindaci dei comuni interessati già domenica sera. Il problema è stato proprio quello: era domenica e gli uffici comunali erano chiusi. L’allerta è stata lanciata anche tramite sms ai Primi Cittadini e alle 8 di lunedì è cominciata l’organizzazione.

Ma chi poteva prevedere una furia simile del ciclone Cleopatra? I sindaci dei comuni più piccoli come potevano fronteggiare un’evento di tale portata? Lo dicono le parole amare sempre al Corriere di Antonella Dalu, sindaco del comune di Torpè: “«Sono stata avvisata con il classico messaggio di criticità elevata che riceviamo venti volte l’anno… in passato abbiamo fatto evacuazioni per la stessa allerta e poi non è successo nulla. Come potevamo sapere che stavolta sarebbe stato diverso?»

Intanto ieri si sono svolti i funerali di 6 delle 16 vittime del maltempo, tra cui quelli di Morgana e Enrico, due piccole bare bianche che venivano trasportate sotto un cielo di piombo.

Tags:

Altri Articoli Interessanti: