ViaggiNews

Idee di viaggio: Yoga sulla neve di Saint Moritz

lunedì, 18 novembre 2013

La prima pista di yoga al mondo sulla neve/Roma – Incredibile ma vero, la Svizzera non è poi così lontana dal’India.. eh già, perchè dalla stagione sciistica  2013/2014 in Engadina si proverà un esperimento più unico che raro: una pista da sci in cui si praticherà lo sport invernale più diffuso al mondo, unito alla disciplina orientale dello yoga. Come, vi chiederete voi?

​Per capirlo bisogna recarsi sulla pista Paradiso a Corviglia, unico luogo in cui lo sci si fonde con lo yoga; in pratica si tratta di un percorso alternativo lungo il quale sono posti dei pannelli che dividono la discesa in quattro tappe e illustrano gli esercizi da fare secondo alcuni dei temi principali, Om, Prana, Surya e Virabhadrasana.

Per i principianti che vogliono iscriversi ad un corso ci sono invece istruttori qualificati e  maestri professionisti della Suvretta Snowsports School (www.suvrettasnowsports.ch).

Ma a cosa serve praticare yoga sulla neve? In primo luogo imparerete a respirare nel modo giusto, cosa che sembra scontata ma non lo è affatto. In seconda battuta, riscontrerete un senso di benessere diffuso nel vostro corpo che, risvegliando la sua energia vitale, si distaccherà dal quotidiano per elevarsi verso la serenità; tutto ciò unito al panorama rilassante delle montagne ammantate di neve, vi permetterà di passare una settimana bianca all’insegna dello sport e del relax, senza corse eccessive e pericolose e senza rischiare che gli yogi-sciatori vi travolgano nelle loro folli discese.

Insomma, un motivo in più per recarsi a Saint Moritz, località sciistica tra le più rinomate in Europa: questo comune svizzero infatti offre diversi impianti di risalitapiste per lo sci e sentieri per escursioni in montagna. Nelle vicinanze, nel comune di Celerina, si trova invece  la Cresta Run, una pista per bob e slittino di fama mondiale.

Chic, elegante ed esclusiva con un ambiente cosmopolita, situata a 1856 m s.l.m., Saint Moritz  è nota anche per il suo leggendario clima secco e frizzante che viene definito clima champagne, e per il sole che splende in media 322 giorni l’anno. Alloggiare a Saint Moritz non è certo economico, ma c’è da dire che la cittadina offre sistemazioni di tutti i tipi: hotel di lusso, villaggi, appartamenti e ostelli della gioventù, con offerte che spesso sono comprensive di ski pass.

Per raggiungere Saint Moritz e l’Engadina, regione famosa per l’efficacia del trasporto pubblico, affidabile e che vi permetterà di visitare comodamente la zona,  potete scegliere il mezzo che preferite:

  • in automobile da Milano si impiegano tre ore;
  • se scegliete di viaggiare in treno, sappiate che la Ferrovia retica (RhB) lungo la tratta Coira, Tiefencastel, Engadina segue percorsi tra i più pittoreschi e interessanti d’Europa per i tunnel elicoidali e i viadotti vertiginosi. L’Engadina è raggiungibile anche da Landquart attraverso la tratta Klosters – tunnel Vereina. Se opterete questa soluzione, in 3 ore e 21 minuti arriverete a St. Moritz dalla stazione centrale di Zurigo.
  • Il servizio di trasporto auto consente agli automobilisti di caricare il proprio veicolo sui vagoni ferroviari alla stazione di Klosters Selfranga (Vereina) e raggiungere l’Engadina rimanendo comodamente seduti in treno.
  • in aereo è raggiungibile invece dagli gli aeroporti internazionali di Zurigo, Ginevra, Basilea, Milano e Monaco di Baviera.

Clicca qui per scegliere una sistemazione a St Moritz.

 

 

Tags:

Altri Articoli Interessanti: