ViaggiNews

Filippine: cresce il bilancio dei morti, anche un’italiana tra le vittime

lunedì, 18 novembre 2013

Getty Images

Nelle Filippine prosegue la conta dei morti per il tifone Haiyan/Roma – Tra le migliaia di vittime causate dalla furia del tifone Haiyan c’è anche una donna italiana.

I dati ufficiali diffusi dalla nazione parlano di 2.360 morti, ma secondo l’Onu sarebbero 4.460. Stando a quanto emesso dal Comune di Tocloban solo in questa città i defunti ammonterebbero a 4 mila.

Oggi il nostro Ministro degli Esteri, Emma Bonino ha dato la conferma che anche una nostra connazionale è rimasta coinvolta nel disastro che ha colpito le Filippine.

La donna sarebbe morta in seguito a infarto, mentre sono ancora due gli italiani dispersi.  Bisogna considerare che le persone colpite sono 11,8 milioni di cui 4,7 milioni bambini e ben 217.800 sfollati.

Si tratta di un disastro immane dove gli aiuti umanitari faticano ad arrivare.Stiamo lavorando affrontando enormi sfide logistiche e con scarsità di carburante e spazio fisico per operare, ma stiamo facendo il possibile per chi ha perso tutto” riferisce il rappresentante dell’Unicef nelle Filippine Tomoo Hozumi.

Nelgi ultimi tre giorni l’Unicef ha potuto trasportare 18 mila kit igienici per i cittadini di Tocloban, sono stati poi inviati camion con aiuti del valore di 143 dollari con acqua e altri generi di conforto.

Una delle neccessità più impellenti è quella dimettere a disposizione acqua potabile e servizi igienico sanitari, per evitare il diffondersi di malattie.

Gli aiuti  stanno arrivando da tutto il mondo, al Largo dell’isola di Leyte è arrivata la portaerei George Washington con 5 mila marines a bordo e con 21 aerei a disposizione. La Gran Bretagna ha deciso di stanziare 20 milioni di sterline, mentre la Germania ha messo a disposizione 4 milioni di Euro.

 


Tags:

Altri Articoli Interessanti: