ViaggiNews

Ponte dal 1 al 3 novembre: tutte le sagre del weekend

giovedì, 31 ottobre 2013

Getty Images

Tutte le sagre del 1 novembre/Roma – Da domani, 1 novembre, inizia il lungo weekend che consentirà a tutti gli italiani di riposarsi un po’ e di divertirsi mettendo da parte i problemi quotidiani.  Se non avete voglia di partire per un posto lontano con i voli last minute e siete indecisi su cosa fare e dove trascorrere questi tre giorni, le sagre che si terranno in tutta Italia potrebbero essere un’occasione per una gita fuori porta e per gustare i sapori tradizionali della cucina italiana. Per voi, dunque, ecco tutti gli appuntamenti del fine settimana.

A Gubbio, in Umbria, il 28 ottobre è iniziata la Sagra del Tartufo che terminerà il 3 novembre. Oltre a poter ammirare tanti esemplari del tartufo bianco, potrete deliziare il vostro palato assaggiando i tipici piatti umbri. E per chi desidera mettersi alla prova, ci sono corsi di cucina, laboratori sensoriali del gusto, seminari, convegni e visite ai sentieri del gusto.

L’Aneme De Le Morte – Sagra della Zucca è la sagra della tradizione popolare abruzzese che si terrà a Serramonacesca il 1 e il 2 novembre. Canti, balli, racconti antichi e spettacoli animeranno le due serate durante le quali si terrà anche il concorso della zucca più bella. Naturalmente, non mancheranno i tavoli per gustare i piatti a base di zucca.

A Corio, un piccolo comune della provincia di Torino, il 1 e il 2 novembre si terrà la Grande Castagnata. Nei due giorni di festa, gli uomini faranno saltare le castagne nei fuochi proprio come si faceva una volta. Inoltre sarà possibile degustare la Zuppa dei morti viventi nei ristoranti locali con menù turistico convenzionato 20 euro.

Venerdì 1 novembre, a Cenadi, in provincia di Catanzaro, si svolgerà la Sagra della Castagna. Come tutti gli anni, saranno presenti vari stand gastronomici che proporranno ai visitatori le tradizionali leccornie del famoso e pregiato frutto, preparate dalle donne Cenadesi, come: pappardelle di farina di castagna con sugo di cinghiale e funghi porcini, torta di marroni, bruschette di pane di castagna con guanciale, marmellate di marroni e tante caldarroste per tutti.

A Montone, in Umbria, è in programma la Festa del Bosco che è iniziata il 29 ottobre e si concluderà il 3 novembre. Mirtilli, more, lamponi, funghi, tartufi, mele e castagne saranno i protagonisti di questa deliziosa sagra. Se non volete solo mangiare, potrete cimentarvi in escursioni e passeggiate a caccia dei frutti del bosco oltre a poter assistere a concerti, spettacoli e mostre di artigianato locale.

Il 2 novembre, invece, tutti a Canterano in provincia di Roma dov’è in programma la Festa della Castagna e del vino rosso. La sagra inizierà alle 16 e proporrà degustazione di piatti tradizionali, caldarroste e vino rosso. Il tutto sarà accompagnato da musica popolare dal vivo.

Dagli amanti del tartufo è considerata un’istituzione. Stiamo parlando della Fiera Internazionale del Tartufo Bianco di Alba, in Piemonte. L’evento è iniziato l’8 ottobre e terminerà il 13 novembre. Oltre ad essere la principale sede espositiva e di vendita del tartufo bianco, la Fiera di Alba offre anche degustazioni guidate, mostre e convegni legati al tartufo, per perdersi poi tra le tante bancarelle del mercato sotto le torri.

Domenica 3 novembre, a Brisighella, in provincia di Ravenna, si terrà la Sagra del Porcello. La festa ripropone l’antico rito che si svolgeva nell’aia di ogni casa colonica con l’uccisione del maiale e la lavorazione della carne da parte di abilissimi norcini. L’appuntamento offre la possibilità di assaggiare gustose specialità: saporiti ciccioli, profumata coppa di testa, rosei prosciutti, salsicce e salami di Mora Romagnola, pregiatissima razza suina autoctona, e dolce al migliaccio. Sarà inoltre possibile acquistare e degustare tutti gli altri prodotti tipici dell’Appennino romagnolo.

Per chi, invece, desidera un po’ di dolcezza, la sagra giusta è Stresa nel Gusto… Magie di Cioccolato che si terrà a Stresa, in Piemonte, dal 1 al 3 novembre. Per tre giorni, il centro storico della città si riempirà di stand espositivi con prodotti al cioccolato in cui sarà possibile degustare specialità a base di “Vino e cioccolato e ” Grappa e cioccolato”.

Infine, a Macerata, dal 1 al 3 novembre, l’appuntamento è con il Mercatino Regionale Francese. Ospitato nella cornice di Piazza Vittorio Veneto, l’evento rappresenterà una ghiotta occasione per conoscere i prodotti dell’enogastronomia francese: baguettes e croissants appena sfornati, biscotti, formaggi e vini provenienti da tutte le regioni della Francia, accanto a spezie e frutta secca dei Caraibi francesi. Non mancheranno i prodotti artigianali: stoffe, tovaglie, saponi e profumi della Provenza e tanto altro.

Tags:

Altri Articoli Interessanti: