ViaggiNews

Top 5: i cimiteri più strani del mondo

mercoledì, 23 ottobre 2013

Getty Images

I cimiteri più strani del mondo/Roma – I cimiteri, luoghi del riposo eterno, sono spesso considerati dei posti tristi e paurosi. In questo periodo, con l’avvicinarsi della notte di Halloween, i sepolcri diventano i protagonisti di storie di mistero e di orrore. Eppure nel mondo esistono dei giardini della morte in grado di strappare un sorriso a tutti. Ecco la speciale top 5 con quelli più strani.

Il Cimitero Allegro di Sapanta, in Romania, conosciuto anche come Cimitirul Vesel è famoso per le tombe colorate arricchite da decorazioni vivaci. Tutte le lapidi, inoltre, sono decorate con epitaffi umoristici sulla morte dei loro proprietari mentre le foto rappresentano la loro vita, le loro passioni o perfino il momento dell’ultimo respiro. Questo luogo sacro è opera di uno scultore, Stan Ioan Patraş, che nel 1934 decise di intagliarsi la propria tomba nel legno con il suo spirito comico tanto da ispirare anche le altre lapidi che oggi sono circa 800.

Il Cimitero della Mafia di Ekaterinburg, in Russia, è il luogo in cui erano seppelliti tutti i mafiosi della città Ekaterinburg. Le tombe riflettevano lo stile di vita del defunto: enormi lapidi di marmo pregiato, rigorosamente nere, alte più di una persona con l’immagine del gangster incisa con il laser. Gli epitaffi riportano il soprannome del criminale e la sua abilità: come “sesto dan di judo” o “esperto nell’uso dei coltelli”.

Il Neptune Memorial Reef di Miami, in Florida, è un cimitero sottomarino conosciuto anche come Atlantis Reef. Le ceneri dei defunti sono state mischiate al cemento per creare una gigantesca opera a 12 metri sotto il mare, al largo delle coste di Key Biscayne, nella baia di Miami che rappresenta la più grande barriera corallina artificiale del mondo.

Il Cross Bones Graveyard di Londra, in Inghilterra, è conosciuto come il cimitero delle donne nubili, un eufemismo per le prostitute. In questo luogo, infatti, venivano sepolte le meretrici che lavoravano nei bordelli legalizzati di Londra. Questo sepolcro era sconsacrato ma per secoli ha ospitato i cadaveri delle defunte, per un numero stimato di 15.000 salme. Nel 1853, però, è stato chiuso e dal 2005 ha ottenuto il riconoscimento di sito storico.

Il cimitero dei gusti di gelato di Waterbury, in Vermont, è dedicato ai gusti che non ottengono successo tra i consumatori o che hanno perso il loro appeal. Il luogo di sepoltura è reale con tanto di epitaffi sulle lapidi. Ogni giorno, decine di visitatori, arrivano in questo luogo per portare un fiore al loro gusto di gelato preferito ormai scomparso.

Tags:

Altri Articoli Interessanti: