ViaggiNews

Attraversa il Grand Canyon su una fune sospesa nel vuoto e con una gamba sola

venerdì, 11 ottobre 2013

Grand Canyon

Un’impresa eccezionale/Roma – Se eravate rimasti a bocca aperta per l’impresa di Nick Wallenda sul Grand Canyon questa volta, leggendo la notizia, vi mancherà il fiato. Stiamo parlando dell’impresa di Franky Librio, 33 anni, cui era stata amputata una gamba dopo un tragico attacco da parte di uno squalo nel 2003 ad Agrigento in Sicilia.

Da quel momento la sua impresa, il suo obiettivo finale, era solo uno: attraversare parte del Grand Canyon su un cavo spesso 2 cm ma con una specialissima cintura realizzata con i Power Balance, i famosi braccialetti che aiutano a mantenere l’equilibrio. Venuto a conoscenza dei braccialetti grazie alla nipotina che gliene parlava spesso, l’uomo ha deciso di provarli e legandone 13 insieme si andava a creare una cintura che gli dava maggiore stabilità.

Franky allora è entrato nel libro dei record camminando a 89 metri di altezza per bene 26 metri senza protezioni e con una gamba sola.

Tags:

Altri Articoli Interessanti: