ViaggiNews

Meraviglie dal mondo: il “Cristo degli Abissi” di San Fruttuoso

mercoledì, 9 ottobre 2013

 

Fonte immagine: Liguriaslow.it

La meraviglia del Cristo degli Abissi Liguria/Roma – La Liguria è una regione di mare che si estende lunga, come un sentiero, abbracciata dalle montagne e affacciata nelle acque del Mediterraneo. Le attrattive turistiche che offre, da levante a ponente, sono svariate: località turistiche di mare come le Cinque Terre, gli spettacoli culturali di Sanremo, il fascino conturbante dei vicoli di Genova, la quiete dei paesini dell’entroterra, il fascino modaiolo di Portofino...

Una delle particolarità che si possono visitare è, tra le altre, il Cristo degli Abissi a San Fruttuoso. La statua, nata dall’idea di Duilio Marcante, uno dei padri della didattica subacquea, è stata posta nello specchio d’acqua antistante l’Abbazia di San Fruttuoso, tra Camogli e Portofino. Il motivo per cui questo enorme Cristo è stato immerso nel mare deriva da un episodio tragico ossia la morte di Dario Gonzatti, primo subacqueo italiano, durante un’immersione nel 1950.

Quattro anni dopo, nel 1954, l’opera realizzata dallo scultore Guido Galletti, fu posta sul fondo del mare grazie all’intervento della Marina Militare. Ora il Cristo, collocato a 17 metri di profondità, è lì, sul fondo degli abissi con le mani rivolte verso la superfice in segno di pace e benevolenza. Altra particolarità della statua, oltre al fatto di essere sottomarina, è il materiale con cui è realizzata: vennero infatti fuse delle medaglie e una serie di elementi navali come eliche, cannoni e campane. Ora questa zona e la visita alla statua è una meta adorata da tutti i subacquei italiani anche i meno esperti visto che, grazie a una semplice maschera, la statua può essere scorta anche da poca profondità.

Tags:

Altri Articoli Interessanti: