ViaggiNews

Guida low cost Thailandia: cosa vedere e cosa fare

mercoledì, 2 ottobre 2013

gettyimages

Visitare la Thailandia low cost/ Roma – Ogni anno milioni di turisti si riversano in Thailandia attirati dalla sua ricchezza culturale e dai suoi indimenticabili paesaggi

Escludendo aprile ed ottobre (che sono i mesi più piovosi), tutti gli altri mesi sono buoni per volare in Thailandia e se il biglietto di andata fino a Bangkok ci risulterà un po’ troppo caro quello di ritorno invece ci consentirà di spendere davvero poco. Ecco una lista di suggerimenti di cose da fare e vedere low cost.

  • BANGKOK WAT PHRA KAEV E PALAZZO REALE il tempio più sacro della Thailandia, l’accesso costa solo 400 baht (circa 9 euro). Si tratta di un complesso di edifici religiosi all’interno del quale è costudita anche la Sacra Statua del Buddha di smeraldo. Ad ogni cambio di stagione (marzo, aprile e novembre) si svolge la cerimonia del cambio delle vesti del Buddha di Smeraldo. Accanto al Wat Phra Kaev c’è il Palazzo reale, ex residenza dei reali. Venne costruito tra il 1782 e il 1784 quando Re Rama trasferì qui la capitale.
  • BANGKOK WAT PHO uno dei templi più affascinanti di Bangkok, il biglietto costa 50 bahnt (poco più di 1 euro), situato nel distretto di Phra Nakhon. Qui osserverete il Buddha sdraiato. Questo luogo è famoso anche per aver dato i natali alla scuola di massaggi thai. Il primo tempio fu costruito intorno al 1700 come centro per l’insegnamento della medicina thai tradizionale. Nel 1788 prese il nome di Wat Pho. Ci sono 1360 targhe con iscrizioni riguardanti insegnamenti di medicina che di recente hanno ricevuto un riconoscimento dall’Unesco per il loro contributo alla conservazione della cultura tradizionale.
  • BANGKOK KAHO SAN ROAD qui è possibile mangiare a prezzi modestissimi pesce, carne o un piatto di Pad Thai in una delle bancarelle. Il libro The Beach lo descrive come il centro “dell‘escursionismo universale“, dove viaggiatori di ogni convergono per fare acquisti, scambiarsi storie e fare provviste per la tappa successiva. Lunga 1 km, questa strada offre economiche guest house, hotel, internet caffè, agenzie di viaggi, bar, club, negozi di libri, mercatini e luoghi dove farsi tatuaggi.
  • BANGKOK TAGLIARSI I CAPELLI fatevi regolare la vostra capigliatura in uno dei numerosi speed cut, che offrono servizi di puro taglio (100 baht, ovvero circa 2 euro). Gli speed cut sono solo una delle tipologie di servizi offerti. Esistono infatti anche gli hair salon che, oltre al servizio offrono anche trattamenti di bellezza. Tra gli speed cut si segnala un negozietto che si chiama Just Cut, dentro la stazione di skytrain di Thong Lor, dove per 100 baht tagliano i capelli a tutti e il servizio non dura più di 15/20 minuti.
  • FARE UN GIRO CON IL TUK TUK:  una sorta di rielaborazione dell’Ape Piaggio, il suo nome deriva dallo scoppiettio del motore. Lasciano scie di fumo bluastro ogni volta che accellerano, mettetevi d’accordo sul prezzo prima di salire e fate attenzione a chi vi offre un giro per meno di 20 bahn (0,47 euro) perché vi porterà solo in costosissimi negozi.
  • ISOLA PHI PHI un vero paradiso per il turista, la più grande di un arcipelago di isole, formata da spiagge bianche, deserte, un mare trasparente  e una grandiosa vastità di colori. Circondata dal mare delle Andamane è un susseguirsi di baie nascoste, nonché un‘isola completamente pedonale, quindi non dovrete spendere niente in trasporti. La spiaggia più famosa è quella di Maya Bay, dove è stato girato The Beach. La zona di Tonsai est è la parte con il panorama più spettacolare.
  • BO SANG città famosa per i suoi ombrellini, gli innumerevoli templi tra cui il Doi-Suthe e l’affollatissimo Night Baza dove si può compare di tutto ai prezzi più convenienti di tutto il paese. Il bazar, distribuito su entrambi i lati della strada apre alle 5 , non si tratta di un semplice mercato, ma di un luogo in cui trovare anche prodotti tipici del nord della Thailandia e esempi di artigianato locale, a prezzi contenuti.
  • MASSAGGIO THAI vera pratica terapeutica praticata un tempo dai monaci buddisti. I prezzi sono nettamente inferiori a quelli nostrani. Si svolge su un materassino appoggiato a terra, in genere in ambienti silenziosi e a luce soffusa. Essendo un massaggio un po’ forte magari potrebbe non essere indicato per chi ha subito recenti traumi. Il prezzo per 2 ore di massaggio thai è tra i 400 e 600 baht (circa 10/ 12 euro)

 

Tags:

Altri Articoli Interessanti: