ViaggiNews

Terme low cost: ecco quali sono le migliori in Italia

martedì, 17 settembre 2013

Terme low cost – Il viaggio alle terme conquista sempre più fans. Ogni anno, infatti, aumenta il numero dei turisti che alla spensieratezza della vacanza preferisce unire il benessere che un soggiorno alle terme può offrire. In Italia, sono tante le terme che offrono servizi adatti ad ogni età e che soddisfano tutte le esigenze. Ma quali sono le migliori terme in Italia? Scopriamolo insieme.

Terme di Bormio: la grande protagonista è l’acqua termale della sorgente Cinglaccia che, naturalmente, sgorga, calda. a seconda della stagione, tra i 37 e 40°C. Ingresso alle sette vasche termali: giornaliero 27 euro (34 euro in alta stagione e nei weekend). Fino al 20 dicembre 2013, sconti per accedere all’area benessere e al thermarium e sui trattamenti.

Terme di Merano: Sono tra le terme più famose d’Italia e si trovano nel pieno centro della città. La struttura, super moderna con grandi vetrate che si affacciano sui monti circostanti, è dotata di piscine interne ed esterne. In questa Spa si entra senza costume. La novità di quest’anno è la sauna finlandese che contiene fino a 100 persone. Inoltre: nuovo bagno di vapore con possibilità di fare peeling e gettate di vapore. L’ingresso giornaliero costa 18,50 euro (21 euro feriali e festivi). Da dicembre 2013 a marzo 2014 ogni primo venerdì del mese si tengono le Pools & Sauna Special Nights.

Aquagranda Livigno: studiata per soddisfare tutte le esigente, questa struttura è famosa per la Black Pool, un’imponente superficie d’acqua, scandita da molteplici giochi d’acqua. Comprende piscina interna ed esterna, zone idromassaggio, sauna e bagno turco. Inoltre si può accedere al thermarium, un ampio percorso benessere costituito da sauna finlandese, con accesso a terrazza esterna, hammam, vasca per talassoterapia, sauna bio-fieno con fragranze alle erbe, docce aromatiche. L’area è aperta tutti i giorni dalle 10 alle 20. L’ingresso costa 30 euro.

Terme della Fratta, Bertinoro (FC): la struttura comprende idropercorso vascolare, sauna, cascata di ghiaccio, bagno turco, bagno romano, percorso kneipp, wasser paradise, docce emozionali, 2 piscine termali con idromassaggi, cromoterapia, musicoterapia, aromaterapia, salette e spazi relax. L’ingresso dal lunedì al venerdì costa 25 euro.

Terme di Abano e Montegrotto, Abano Terme (PD): Abano e Montegrotto Terme sono un vero patrimonio nazionale di benessere unico al mondo. La novità di quest’anno sono 5 argille colorate, Thermal 5 Colors, che si prendono cura della pelle come fosse una tela d’artista. I prezzi d’ingresso variano tra i 15 e i 35 euro, comprensivi di accesso a sauna, grotta, bagno turco, docce emozionali ecc.

Aquaria Centro Benessere, Sirmione, Brescia: immergersi nelle acque termali ammirando lo splendido panorama del Lago di Garda. Ingresso per 3 ore di benessere tra piscine termali, lettini effervescenti, idromassaggi, percorso vascolare e docce aromocromatiche: 39 euro (sabato, domenica e festivi 43 euro).

Terme di Casciana, Casciana Terme, Pisa: la struttura è dotata di piscina interna ed esterna. Tariffe ingresso: giorni feriali 13 euro; sabato, domenica e festivi 15 euro; pomeridiano feriale e notturno (dopo le 15.30) 10 euro.

Terme di Cervia e di Brisighella, Cervia, Ravenna: Aperte nel 1957, sono tra le più famose d’Italia. Ingresso nella piscina termale curativa con percorso vascolare e vasca termale con idromassaggio 25 euro.

Grotta Giusti Terme, Monsummano Terme, Pistoia: Tariffe d’ingresso per la piscina termale: giornaliero feriale 20 euro, giornaliero festivo (sabato, domenica e festivi e prefestivi) 24 euro.

Terme Luigiane, Cosenza: la struttura più antica della Calabria. Comprende due stabilimenti per le cure e un parco con piscine di acqua termale, oltre al centro wellness. Ingresso: 15 euro.

Terme dei Papi, Viterbo: Il piacere di immergersi nelle acque fumanti nei mesi invernali rende questo luogo unico e suggestivo oltre che salutare. Ingresso piscina termale: 18 euro, feriale 12 euro, sabato sera notturno 20 euro. La piscina rimane aperta tutto l’anno anche di notte per un bagno salutare sotto le stelle.

Premia Terme, Frazione Cadarese, Verbania: si trova tra le montagne e i parchi naturali della Val D’Ossola.  Cure in ambito dermatologico (per la presenza di numerosi oligoelementi essenziali per la integrità e il metabolismo della cute). Tariffe d’ingresso: 25 euro (22 euro in bassa stagione).

Terme di Rimini: in questa struttura è possibile curarsi con un’acqua minerale completa nella quale sono presenti moltissimi elementi naturali. Le teme sono proprio in riva al mare. Ingresso: 13 euro.

Terme di Santa Cesarea, Lecce: Antiche terme di acqua sulfurea. Si può accedere alla piscina tutto l’anno. In bassa stagione l’ingresso adulti costa 5 euro (6 euro in alta stagione), mentre i ragazzi fino ai 12 anni pagano 3 euro (4 in alta stagione).

Euroterme, Bagno di Romagna, Forlì: All’interno del Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi, tra boschi e torrenti, sgorga un’acqua termale a 45°C.  Oltre alle piscine termali interne ed esterne, ci sono le grotte e il centro benessere. Tariffe per 4 ore: 25 euro.

Terme di Riccione, Riccione (RN): A pochi metri dal mare sgorgano quattro preziose acque ricche di nobili elementi per donare salute. Ingresso: 35 euro.

Parco Termale del Garda – Villa dei Cedri, Colà di Lazise, Verona: Splendidi laghetti termali e grotte immersi in un parco composto da cipressi e faggi secolari. Prezzi ingresso: 22 euro, dalle ore 16 costa 18 euro.

Giardini Termali Poseidon, Ischia: Uno splendido parco termale di 60.000 metri quadrati con spiaggia privata nella Baia di Citara, formato da una ventina di piscine termali. Il costo per la giornata intera è di 32 euro.

Terme della Versilia, Cinquale di Montignoso, Massa: A soli 50 metri dalla spiaggia della famosa riviera della Versilia. le terme sorgono in un parco giardino di 30.000 metri quadrati. Due piscine, la grande di 30 gradi, la più piccola di 35°. Questa ha anche l’idromassaggio. Ingresso alle piscine con sauna, bagno turco, percorso vascolare Kneipp: 25 euro.

Terme di Boario, Darfo Boario Terme (BS): Cinque zone aperte a tutti: wet zone con sauna, bagno turco, bagno mediterraneo, percorso kneipp, docce emozionali e cascate di ghiaccio; swimming zone con piscina termale; whirpool zone per lasciarsi coccolare dalle numerose bollicine, relax zone con lettini, tisane e frutta di stagione e solarium per le belle giornate. Ingresso: 10 euro in alta stagione, 7 euro in bassa stagione.

Terme Marine di Grado, (GO):Le caratteristiche curative dell’isola sono legate alla particolare spiaggia rivolta a sud e alla purezza dell’acqua marina conservata negli anni. L’ingresso alla piscina termale costa 13 euro.

Terme di Pré-Saint-Didier, Aosta: Ai piedi del Monte Bianco, le terme sono circondate dal bosco. Diversi tipi di saune, ognuna con differenti effetti benefici, bagno turco, cascate e idromassaggi di tutti i tipi. E, dopo la sauna, si va nell’igloo. L’ingresso giornaliero costa 44 euro nei giorni feriali e 49 euro nei giorni festivi, dopo le ore 18 costa 39 euro.

Centro Piscine e Benessere AcquaIn, Andalo: Una struttura tra i monti del Trentino con una piscina dedicata al relax con idromassaggio a getti ad altezza lombare o cervicale. Inoltre c’è un idroscivolo di 50 metri per il divertimento dei bambini. Tariffe d’ingresso: 8,60 euro per accedere alle piscine.

Terme di Equi, Fivizzano (MS): In paesino della Lunigiana incastonato nelle Alpi Apuane, si trovano le Terme di Equi. Bagni, idromassaggi e insufflazioni lo rendono un centro del benessere unico. L’ingresso costa 7 euro (3,50 euro dalle 16.30).

Terme di Raffaello, Petriano (PU): Una grande piscina termale con idromassaggi, cascatelle e soffianti, percorsi vascolari a temperature differenziate e nuoto controcorrente. L’ingresso singolo costa 13 euro.

Parco termale di Uliveto, Vicopisano (PI): Nel cuore dell’antica Toscana c’è un patrimonio ancora intatto, dove sgorga l’acqua della salute, secolare e famosa per le sue virtù benefiche. Accesso alle piscine: 10,50 euro (feriali 8 euro).

Terme Felsinee, Bologna: Bagni termali, piscine termali, ma anche sauna, bagno turco, jet spa nel pieno centro di Bologna. Il costo dell’ingresso è di 20 euro.

Terme di Monticelli, Monticelli Terme, Parma: Immerse in un parco termale, queste terme offrono tre piscine da 30, 32 e 34°C. Il costo dell’ingresso è di 16 euro nei giorni feriali compreso il sabato e di 24 euro la domenica e i giorni festivi.

Terme San Giovanni Rapolano, Rapolano Terme, Siena: Ben 4 piscine termali a temperatura differenziata naturale. La prima vasca è all’interno di un ottagono in vetro e legno da qui l’acqua esce per cascata naturale nelle due vasche esterne che dominano un panorama mozzafiato sulle crete senesi, emozionanti i tramonti. Tariffe ingresso: giornaliero dal lunedì al venerdì 13 euro (sabato e festivi 16 euro). Tariffa family giornaliera 2 adulti e un bambino: 31 euro.

Terme di Salsomaggiore, Parma: Per un bagno turco termale aromatico: 17 euro. Mentre il percorso benessere aria e acqua della durata di un’ora che comprende: 20 minuti in stanze secche tepidarium-calidarium-frigidarium, 10 minuti di getti decontratturanti e 15 minuti di percorsi Kneipp, ha un costo totale di 25 euro.

Terme di Salice, Godiasco, Pavia: L’acqua della piscina termale è rinomata per le sue proprietà detergenti, astringenti e antisettiche, prodigiose per la cura della pelle. Ingresso alla piscina termale (meglio prenotare, anche un giorno prima): 30 minuti 21 euro, 60 minuti 23 euro e 90 minuti 25 euro.

Terme del Calidario, Venturina (LI): Un laghetto con acque a 36°C. Un luogo dove trovare armonia e benessere. Ingresso: 20 euro.

Fonte: Virgilio.it

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Tags:

Altri Articoli Interessanti: