ViaggiNews

Estate 2013, montagna: splendida Val Gardena. Guida ed info utili

lunedì, 10 giugno 2013

ESTATE 2013 MONTAGNA VAL GARDENA ALPI TRENTINO / BOLZANO – Caldo, sabbia che scotta, miriade di gente sudata che si accalca al bancone del bar per un gelato, orde di ragazzini urlanti. Siete proprio sicuri che sia il mare il posto più adatto dove rilassarsi dopo un anno di lavoro? Se cercate relax, aria pura, panorami mozzafiato ed avete voglia di entrare in contatto con la natura la montagna è quello che fa per voi. La nostra splendida Italia offre tutto: dal mare incontaminato alla montagna più bella del mondo, quindi non dovrete andar lontano per vivere una vacanza in alta quota. Il Trentino Alto Adige ha dei luoghi incantevoli ed un’ottima organizzazione turistica.  La Val Gardena è senz’altro una delle valli più belle di questa regione, favolosa sia d’inverno sia d’estate, incastonata fra le Dolomiti dichiarate patrimonio mondiale dall’UNESCO.

DOVE: In Alto Adige ad una settantina di chilometri a nord di Trento e a 30 da Bolzano, questa valle è incoronata dalle Dolomiti di Gardena dove in lontananza spunta  la regina delle Dolomiti La Marmolada. I principali comuni della Valle (che si susseguono uno appresso all’altro) sono: Ortisei, Santa Cristina e Selva di Val Gardena.

ATTIVITA’: Il Gruppo del Sella, il Sassolungo , il Sassopiatto, il Seceda e il grande parco naturale del Puez Odle vi attendono per delle meravigliose passeggiate. Dai centri della Val Gardena partono numerose cabinovie che vi porteranno in cima ai monti dove poi potrete tranquillamente iniziare il vostro trekking grazie ad un’affidabile segnaletica. Percorsi per tutti i gusti e le abilità: dalla semplice camminata alla via ferrata.

Da Selva vi consigliamo: la cabinovia Ciampinoi. Arrivati in cima dopo una breve passeggiata in una natura meravigliosa arriverete al rifugio Comici (2254 metri) uno dei più belli della zona, attrezzato anche di materassini da stendere sull’erba e godere di un’impareggiabile vista sul Gruppo del Sella. Da qui potete continuare la vostra passeggiata verso il Passo Sella: in questo punto parte un’altra cabinovia verso il Forcella. Altrimenti potete prendere l’autobus di linea che vi riporterà a Selva. Altro trekking da non mancare è quello sul Seceda. Da Santa Cristina prendete la cabinovia Col Raiser (2017 metri): da qui si dipanano diversi sentieri verso alcuni rifugi e verso alcuni piccoli ma incantevoli laghi di montagna. I percorsi sono tutti ben segnati, non c’è quindi pericolo di perdersi ed inoltre i sentieri sono molto ‘trafficati’. Affatto stancante e molto suggestiva la passeggiata alla chiesetta di San Giacomo ad Ortisei: il sentiero, immerso nella natura, parte da Santa Cristina e corre parallelo alla strada principale che taglia perpendicolarmente la valle.

La Val Gardena è un luogo estremamente ospitale. Quasi tutti i ‘garnì’ fanno parte del circuito Val Gardena Active, tramite il quale potrete partecipare a numerose attività molte delle quali gratuite. Ad esempio “il tramonto sul Dantercepies’: con un pullman vi porteranno fino in cima, poi assieme ad una guida del posto arriverete nel posto più in alto dove assistere al sole che tramonta fra i monti. Oppure potreste partecipare a delle gite in mountain bike, fare una passeggiata a cavallo, fare yoga al mattino presto fra i monti o ancora imparare a cucinare i canederli. Insomma ce n’è davvero per tutti i gusti.

DOVE DORMIRE: Ortisei è il centro più grande della valle e il più affollato, Santa Cristina il più piccolo, Selva di Val Gardena è la via di mezzo fra i due ed l’ultimo della valle. Tutti e tre si trovano a pochi chilometri di distanza l’uno dall’altro. Quindi la vostra scelta fatela in base alle vostre esigenze di ‘affollamento’ tenendo presente che la vita di montagna si svolge prevalentemente di giorno in giro per i monti e ben poco di sera. L’architettura altoatesina (casette bianche con balconi in legno), l’artigianato locale e la grandissima cura degli abitanti per il proprio posto (tutti i balconi hanno rigogliosi fiori colorati ai balconi), rendono questi luoghi fatati. Gli hotel qui si chiamano ‘garnì’, ovvero sono degli alberghi due o tre stelle superior la maggior parte dei quali a conduzione familiare. Non vi consigliamo (a meno di esigenze specifiche) la pensione completa: di giorno sarete in giro e mangerete in qualche rifugio. Potreste optare per la mezza pensione o soltanto per la colazione se la sera preferite uscire. La scelta dei ‘garnì’ è vastissima e sono tutti di ottima qualità. Fra i tanti vi segnaliamo il Garnì la Bercia a Selva di Val Gardena: ottimo rapporto qualità prezzo, torte fatte in casa e posizione straordinaria con panorama mozzafiato sui monti.

COME ARRIVARE: La Val Gardena è facilmente raggiungibile tramite l’autostrada A22 del Brennero, uscita Selva di Val Gardena.

CONSIGLI UTILI: In valigia mettete qualcosa di pesante: la sera o al mattino presto è piuttosto freddo anche in piena estate. Importante anche un k-way visto che spesso in montagna il tempo cambia rapidamente e può venire a piovere improvvisamente. Se potete portatevi dei bastoni da trekking che aiutano – e tanto –  nelle camminate.

Tags:

Altri Articoli Interessanti: