ViaggiNews

TOP 5: i motivi più assurdi per essere cacciati da un aereo

giovedì, 6 giugno 2013

I fatti più assurdi per cui la gente è stata cacciata da un aereo \ Roma – Storie assurde ma incredibilmente vere: essere cacciati da un aereo è infatti senza dubbio un episodio imbarazzante ma a volte può diventare anche incredibilmente surreale se determinato da motivazioni allimite della credibilità

Ecco allora i cinque episodi più assurdi ma reali accaduti sui voli di tutto il mondo e finiti con la cacciata del malcapitato dall’aereo:

Ripetere cento volte la parola bomba: Michael Doyle è stato buttato fuori dal volo Jet Blue lo scorso 13 aprile perché ha ripetuto la parola bomba, per ben 100 volte, durante il check in. l’uomo però  soffre della Sindrome di Tourette, una malattia neurologica che ha dell’effetto di far dire cose (anche spiacevoli) senza controllo, e con sè aveva tutta la documentazione necessaria ad accertare tale particolare situazione.

Cantare Whitney Houston a tutta voce: su un volo Los Angeles New York una signora ha intrattenuto i compagni di viaggio con una versione ad alto volume di I will always love you. Una volta portata a terra la cantante d’occasione ha spiegato che l’episodio era sintomo della sua grave forma di diabete.

Abbigliamento inappropriato: era il giugno 2012 quando Deshon Marman veniva cacciato dal volo su cui si trovava a causa ei suoi pantaloni un po’ troppo a vita bassa. La vista dei suoi boxer non è infatti stata gradita dagli altri passeggeri e dal personale di bordo che ha intimato al ragazzo di sollevare i pantaloni. Il rifiuto gli è costato la cacciata dall’aereo.

Altezza eccessiva: a marzo del 2011, su un volo da Portland ad Ontario, un passeggero fu cacciato perché le sue lunghe gambe facevano inciampare gli assistenti di volo.

Tosse incontrollata: Rachael Collier è invece stata sbattuta fuori dal suo volo nel marzo 2007 poiché la tosse di cui era preda deve esser parsa insostenibili ai compagni di volo.

Tags:

Altri Articoli Interessanti: