ViaggiNews

Puglia: non solo Salento, le migliori località del Gargano

lunedì, 13 maggio 2013

Getty Images

Estate al mare: Puglia, il Gargano/Roma – Regione ricca di bellezze naturali e divertimento, la Puglia è la meta perfetta per tutti: dalle famiglie alle coppie, per non parlare dei gruppi di giovanissimi che affollano ogni estate spiagge e discoteche. Dal Gargano al Salento è un continuo susseguirsi di bianchissime distese sabbiose e ripide scogliere con calette e grotte nascoste tutte da scoprire via mare!

Oltre alla movida, i villaggi, i resort e i meravigliosi paesaggi del Salento, di cui vi abbiamo già parlato qui, nell’abbagliante litorale del Gargano scoprirete alcuni dei più importanti patrimoni naturalistici del nostro paese. Qui tra baie, grotte nascoste e insenature sarete meravigliati dalla bellezza dello “sperone d’Italia”, un angolo di paradiso in grado di regalare scorci suggestivi e sempre diversi tra minuscole spiaggette di sabbia, faraglioni e candide torrette.

Se amate la tranquillità l’ideale sarebbe noleggiare un’imbarcazione e andare alla scoperta della zona di Peschici, dove troverete miriadi di spiagge isolate e accessibili esclusivamente via mare come la Baia di Gusmay situata tra due splendide punte rocciose che la incorniciano poeticamente o la vicina Spiaggia di Santa Croce. Tra le baie meno affollate c’è quella di Zaiana, una volta frequentata solo da naturisti ed oggi ribattezzata Spiaggia dei Giovani, con i suoi trampolini e le rocce frastagliate o la più tranquilla Bescile, mentre per un relax totale e isolato c’è la Spiaggia della Cala.

Il tratto che separa Peschici da Vieste, il polo turistico principale del Gargano simboleggiato dall’imponente monolite di Pizzomunno, è un continuo alternarsi di calette che spuntano dalle fresche pinete e dalla macchia mediterranea. Una delle più belle è la Spiaggia di Portogreco, un meraviglioso approdo naturale, o la bellissima nicchia sabbiosa racchiusa tra rocce e pini della Spiaggia dei Colombi, resa ancor più suggestiva dal trabucco sulla vicina scogliera e dalla Grotta dei Colombi che la protegge. Poco distante, incastonata in una candida falesia scolpita e al riparo dai venti c’è Cala della Sanguinara, meta ideale per chi si vuole dedicare alla tintarella e ai lunghi bagni nelle acque cristalline, imperdibile la vicina Grotta dei Pomodori.

Getty Images

Lungo il litorale si incontra Rodi Garganico, un paesino a picco sul mare circondato da ricchi agrumeti e sormontato da un antico castello. Da visitare per una passeggiata romantica e una ricca cena di pesce in uno dei tanti ristoranti. Qui troverete le Spiagge di San Menaio e Calenelle, sempre affollate e piene di famiglie.

Proseguendo verso Mattinata e Manfredonia la costa si fa più pianeggiante e si incrociano spiagge da favola come Vignanotica, Pugnochiuso e la famosa Baia dei Mergoli e delle Zagare con i suoi due faraglioni: l’arco di Diomede e Le Forbici. Questa baia deve il nome alla colonia di merli e passeri solitari che la abita, ed è costituita principalmente da tre spiagge: la Nord e la Sud, raggiungibili tramite un sentiero e quella ancor più a nord isolata e raggiungibile solo per mare. Il paesaggio bianchissimo delle falesie calcaree, il mare smeraldino e la fitta vegetazione assicurano un’esperienza unica a contatto con la natura.

 

Silvia Fanasca

Tags:

Altri Articoli Interessanti: