ViaggiNews

Costiera Amalfitana: i piatti tipici della cucina amalfitana

mercoledì, 8 maggio 2013

Guida completa alle prelibatezze gastronomiche della Costiera Amalfitana \Che siate qui per un breve weekend o per una lunga vacanza all’insegna del relax poco importa: dal primo al dolce l’intera Costiera offre una varietà di prodotti unici e di qualità eccellente, sapientemente mixati in piatti che cambiano di luogo in luogo, da Amalfi a Positano. Stesso mare, stesso sole, stessa terra ma sapori unici e diversi gli uni dagli altri. D’altro canto non ci stupisce, visto che la Campania è una delle regioni italiane più rinomate per la sua squisita tradizione eno-gastronomica all’insegna di pietanze genuine e gustose. Seguiteci allora in questo breve excursus delle ricette tipiche di questo magnifico tratto di costa, che ogni anno richiama a sé frotte di turisti e amanti della buona tavola.

PRIMI. Essendo una terra inevitabilmente legata al mare per tradizione e cultura, è logico che i primi siano a base di frutti di mare. Ad Amalfi, per esempio, le vongole veraci sono le protagoniste indiscusse degli Scialatielli, una celebre pasta fatta in casa con farina, latte, olio, formaggio, sale, pepe e basilico. La pasta è lavorata in modo da assorbire bene qualsiasi tipo di sugo ed esaltarlo col suo aroma fresco.

Altro primo tipico della zona è la famosa minestra maritata, preparata con verdure cotte nel brodo di pollo e pezzenta, un insaccato locale molto saporito fatto con frattaglie e cotiche di maiale, mentre se vi capita di passare per Minori non potete assolutamente perdervi gli ‘ndunderi, una pasta fatta a mano mantecata con ricotta vaccina locale e uova.

SECONDI. Anche nei secondi piatti il mare la fa da padrone. Infatti non c’è luogo in tutta la Costiera in cui non troverete freschissimi crostacei e gustosi frutti di mare ad impreziosire i cavalli di battaglia dell’arte culinaria amalfitana. Assaggiate le ottime grigliate di pescato misto del giorno senza eccedere troppo con i condimenti per non offuscare il magnifico sapore del pesce. Al massimo è concessa qualche goccia di limone, ovviamente nella variante caratteristica della zona: lo sfusato. Mentre se doveste capitare a Furore, ordinate i totani con patate, un piatto tradizionale semplice e squisito al tempo stesso.

Se non temete il colesterolo e riuscite a trovarlo, non perdetevi il leggendario Sarchiapone di Atrani. Ovviamente non si tratta dell’animale immaginario protagonista del celebre sketch di Walter Chiari, ma di zucchine ripiene di formaggio e carne trita cotte in abbondante sugo: una prelibatezza che richiede la scarpetta!

Da non perdere nemmeno i prodotti caseari di altissima qualità come la ricotta, i formaggi stagionati e il tenerissimo fior di latte, quest’ultimo è perfetto per la preparazione di una caprese alternativa, un piatto estivo leggero e fresco.

DULCIS IN FUNDO. La pasticceria della Costiera Amalfitana è ricca di dolcissime sorprese adatte ai palati più esigenti. Le tipiche sfogliatelle e le code d’aragosta farcite di crema al limone sono famose in tutto il mondo almeno quanto la delicata torta di ricotta e pere e la pizza roce, pizza dolce, ovvero frutta di stagione e crema pasticcera avvolte da una delicata sfoglia di pastafrolla.

Come dimenticarci poi della celebre delizia al limone? Questo dessert fatto con pan di spagna ricoperto di crema al limone riassume col suo gusto delicato tutta la tradizione dolciaria di Amalfi e dintorni, fino alla vicina Costiera Sorrentina.

Dopo il caffè poi potrete concludere in bellezza questo pasto luculliano con un goccio di Sfusato Amalfitano, il miglior limoncello della vostra vita!

PER SCOPRIRE I MIGLIORI RISTORANTI DELLA COSTIERA AMALFITANA CLICCA QUI.

PER LA GUIDA AL MARE DELLA COSTIERA CLICCA QUI.

Silvia Fanasca

 

Tags:

Altri Articoli Interessanti: