ViaggiNews

La classifica dei comportamenti più odiati in aeroporto

martedì, 16 aprile 2013

(GettyImages)

Le peggiori abitudini dei passeggeri in aeroporto \Roma – L’aeroporto può essere sia un luogo piacevole che sgradevole a seconda dei punti di vista. Trovarsi lì in attesa della partenza del volo con lo scopo di andare in vacanza, fa assumere alla permanenza nello scalo un sapore senza dubbio molto più gradevole ma, come spesso accade in posti affollati e caotici, può trasformarsi in un vero incubo, al limite della sopportazione. Sorvolando su ritardi degli arei, su scioperi e cancellazioni, il motore di ricerca di voli Skyscanner, ha chiesto alla sua community di viaggiatori quali sono gli atteggiamenti ed i comportamenti più odiosi e meno tollerati da dover sopportare in aeroporto, in grado di rovinare anche la partenza per una vacanza. Al primo posto della classifica delle peggiori abitudini troviamo la pratica di alcuni turisti che, comportandosi da furbetti, saltano la coda al chek-in o all’imbarco al gate. Il secondo atteggiamento più fastidioso è invece quello di occupare più posti a sedere sdraiandosi per dormire o riposare, seguito dalla cattiva abitudine di non lasciare lo spazio necessario agli altri viaggiatori per recuperare il proprio bagaglio al nastro trasportatore. Altri atteggiamenti mal tollerati in aeroporto sono ad esempio quello di impiegare troppo tempo per prepararsi ai controlli di sicurezza, calpestare i piedi di passeggeri ignari con le rotelle delle proprie valigie o alzare troppo il gomito prima di spiccare il volo. Atteggiamenti che in effetti infastidiscono anche il viaggiatore più calmo!

 

 

Tags:

Altri Articoli Interessanti: