ViaggiNews

Copenaghen low cost: una vacanza economica in Danimarca

sabato, 23 marzo 2013


(gettyImages)

Cosa vedere, dove dormire e come muoversi spendendo poco a Copenaghen \ Roma  –Chi ha detto che in tempo di crisi bisogna rinunciare a viaggiare? La capitale della Danimarca sembra la meta ideale per chiunque voglia avventurarsi tra scenari da favola, design all’avanguardia, arte e cultura senza spendere un occhio della testa! Con qualche piccola accortezza infatti è possibile godersi al meglio la città e le sue attrazioni a costo zero (o quasi).

COSA VEDERE

Copenhagen “la Splendida” offre a chiunque si ritrovi a girovagare per le sue strade, un continuo susseguirsi di spettacoli ed emozioni senza prezzo… In tutti i sensi!

Monumenti. Non si può visitare la città senza aver dato omaggio alla Statua della Sirenetta, che nella sua posa malinconica veglia sul porto della città. Al tramonto lo spettacolo del sole morente alle spalle della piccola protagonista della fiaba di Andersen, regala uno scenario degno della fiaba da cui è tratta. Qui al porto, al costo di un biglietto dell’autobus, è possibile prendere un “acqua bus” e ammirare dalla miglior prospettiva alcune delle più importanti opere architettoniche della città come l’ammaliante gioco di luci sul Diamante Nero, scrigno della biblioteca reale, l’Opera e il Teatro di Prosa.

Ogni giorno a mezzodì il Castello di Amalienborg, residenza della regina Margherita, si anima con il cambio della guardia, attraendo centinaia di spettatori e turisti pronti a catturare con le loro videocamere questo solenne momento.

Musei. La CPH Card non è l’unico modo per visitare a costo zero gran parte dei musei della città, infatti tutto l’anno è previsto almeno un giorno di ingresso gratuito a settimana. La domenica si entra gratuitamente alla Ny Carlsberg Glyptotek, museo in cui è possibile ammirare tanto preziosi manufatti dell’antico Egitto quanto alcune delle più celebri opere di Gauguin, Monet, Degas e Coubert. Per chi volesse inebriarsi dello spirito più creativo e innovativo della città, al Danish Architecture Center e al Danish Design Center si entra gratis il mercoledì pomeriggio. Mentre la Galleria Nazionale d’Arte, Statens Museum for Kunst, permette sempre il libero accesso alle proprie collezioni, fatta eccezione per le mostre temporanee il cui biglietto è a pagamento.

E se siete amanti della birra, non potete perdervi un giro al Visit Carlsberg, dove incluso nel biglietto avrete due birre omaggio per dissetarvi durante la visita dedicata al fondatore del famoso birrificio.

Eventi. A riempire la città di turisti di ogni parte del mondo e di ogni età nel primo weekend di agosto c’è il più grande evento chill-out all’aperto della Danimarca: Stella Polaris. Dagli altoparlanti del parco cittadino di Østre Anlæg, quello adiacente alla Galleria Nazionale d’Arte, si diffondono melodie jazz e festose, regalando gratuitamente a chiunque voglia parteciparvi, un’esperienza  unica  nel suo genere!

Ogni venerdì e sabato sera invece, è possibile fare le ore piccole gratis al Vega, storico night club famoso in tutt’Europa per la sua acustica impeccabile. L’importante è che vi mettiate presto in fila, l’ingresso è gratuito solo fino all’una!

DOVE DORMIRE

Hostal

A Copenaghen è possibile soggiornare con appena 18 euro a notte, nel primo ostello a cinque stelle: il Danhostel Copenhagen City. A due passi dai luoghi di maggior interesse è interamente arredato con lo stile inconfondibile della danese Gubi, nota azienda di design. Vicino all’area pedonale di Strøget, mecca dello shopping, sorge il Copenhagen Downtown, altro ostello di recente apertura dove è possibile ordinare pranzi al sacco e noleggiare biciclette ad appena 10 minuti dalla Stazione Centrale. Famosissima la caffetteria annessa, dove gli avventori possono sorseggiare un caffè ascoltando musica dal vivo.

Hotel

Se cercate una soluzione pratica ed economica vicino all’aeroporto, lo Zleep Hotel fa al caso vostro. Qui una doppia costa appena 40 euro e la stazione di Tårnby garantisce una via veloce per il centro. Mentre per chi invece volesse tutti i lussi di un albergo a quattro stelle ai prezzi di un due, c’è il Wakeup Copenhagen della catena Arp-Hansen Hotels, con le sue 510 stanze non fumatori, di cui alcune arredate con materiali ipoallergenici ed altre comunicanti per le grandi famiglie che amano viaggiare come una grande comitiva. Se viaggiate con due bambini al di sotto dei 13 anni vi segnaliamo gli alberghi Scandic, dove i vostri figli dormiranno gratuitamente in camera con voi.

COME MUOVERSI

Copenhagen Card

Appena giunti all’aeroporto la CPH Card è in assoluto la prima cosa da fare. Questa carta offre viaggi illimitati su tutti i mezzi di trasporto, compresi quelli che collegano la città all’aeroporto, e l’accesso scontato o addirittura gratuito ad oltre 60 musei e attrazioni della città. Il costo è di 32 euro per 24 ore e di 63 euro per 72. Tra i vantaggi di questa carta c’è anche l’ingresso gratuito ad uno dei luoghi più divertenti della città: il Tivoli, un parco giochi fiabesco che con le sue meraviglie riesce a incantare sia grandi che piccini.

City Bikes

Se avete la fortuna di visitare la Venezia del Nord durante la bella stagione, non c’è niente di meglio che imitare i residenti ed esplorare la città in sella a una delle oltre 2 mila biciclette cittadine distribuite nelle 110 rastrelliere del centro. Da aprile a novembre, vi basterà lasciare una cauzione di appena 20 DKK (circa 2 euro e 50 centesimi) per scorrazzare in lungo e in largo, andare a rendere omaggio alla Sirenetta e godervi una rinvigorente pedalata lungo i romantici canali, per un turismo sano ed eco-sostenibile!

Silvia Fanasca

Tags:

Altri Articoli Interessanti: