ViaggiNews

Guida Londra: come muoversi cosa vedere e dove (e cosa) mangiare

lunedì, 18 marzo 2013

Tutto ciò che c’è da sapere per una visita a londra \ Roma – Londra è una città tutta da scoprire. Ci sono moltissimi posti interessanti da visitare nella capitale inglese, pertanto sarebbe meglio avere a disposizione un lungo periodo per scoprirla tutta e per ammirarne quello splendore che nel tempo ha attratto e affascinato i più celebri artisti e poeti del mondo.

Se però avete preparato le valigie solo per un weekend, allora ecco cosa non potete assolutamente perdere, e qualche consiglio utile su come muoversi e dove (e cosa) magiare.

COME MUOVERSI. La metropolitana è il modo migliore per spostarsi a Londra: “The Tube” ha ben 12 linee (ognuna contrassegnata con un colore) ed è sicuramente il mezzo più veloce per raggiungere i punti principali della città. Il prezzo del biglietto però non è proprio economico, pertanto conviene acquistare una Travelcard giornaliera oppure per 3 o 7 giorni. Da ricordare che le corse iniziano alle 5:30 – la domenica alle 7 – e terminano alle 0:30 – un’ora prima l’ultimo giorno della settimana; a tal proposito se ci si vuole spostare di notte si deve ricorrere ai bus notturni (contrassegnati dalla lettera N prima del numero).

Per avere una panoramica completa di Londra è sicuramente consigliabile un giro della città in autobus. I famosi autobus rossi a due piani – i double deckers – effettuano servizio dalla mattina presto fino a mezzanotte circa, ma ce ne sono alcuni che sono in funzione 24 ore su 24. Le compagnie più note che permettono ai turisti di effettuare un tour completo di Londra sono The Original London Sightseeing Tour e Big Tour Bus, i cui autobus partono generalmente da Trafalgar Square dove si può acquistare il biglietto (con validità pari a 24 ore) al prezzo di circa 20 sterline.

In molti casi è possibile usufruire di un particolare servizio conosciuto come “salta su e scendi”, un modo per poter non solo ammirare alcune tra le attrazioni più famose della città rimanendo comodamente seduti in autobus, ma per poter visitare da vicino i punti che si considerano più importanti; segnalando anticipatamente i luoghi di maggior interesse si avrà infatti l’opportunità di scendere dall’autobus, per potervi poi risalire una volta ammirato in modo più approfondito il punto richiesto.

Sia The Original London Sightseeing Tour che Big Tour Bus offrono ai propri viaggiatori questa possibilità, un modo sicuramente intelligente per vivere appieno Londra.

COSA VEDERE. Come precedentemente detto Londra è piena di posti che meritano di essere visitati, per cui è molto difficile fare una cernita. Sicuramente tra i più importanti abbiamo:

– Houses of Parliament, il complesso che ospita i due rami del parlamento britannico: The House of Lords (la Camera dei Lord o dei Pari) un vasto ambiente in stile gotico che ospita il trono del sovrano, il Woolsack (il divano dove tradizionalmente siede il Lord Cancelliere) e i seggi dei lord – e The House of Commons (la Camera dei Comuni) – nella quale risiedono il Primo ministro e i membri del governo e dell’opposizione.

Quando le camere sono riunite si può accedere alla Visitors’ Gallery, mentre durante le ferie parlamentari ci sono visite guidate durante l’intera giornata: il prezzo per entrare è di 9 sterline e il biglietto si acquista al Parliamentary Ticket Office (accanto alla Jewel Tower);

– Buckingham Palace, la massiccia residenza londinese dei sovrani costruita per il duca di Buckingham nel 1703 e ampliata successivamente nel 1825. I visitatori possono accedere alla Grand Hall, alla Grand Staircase e alla State Rooms tra le quali si trova la famosa Throne Room. La residenza ufficiale delle Regina è inoltre parzialmente visitabile in estate, quando la Famiglia Reale è a Windors: in questo periodo sono aperti al pubblico gli Appartamenti di Stato.

Tutti i giorni invece potete assistere, da dietro il cancello della residenza reale, al celebre “cambio della guardia”, una cerimonia che dura all’incirca tre ore e che, da aprile a luglio, si tiene alle 10:45 mentre durante i restanti mesi dell’anno a giorni alterni. Adiacente a Buckingham Palace i bellissimi e curati giardini di St. Jame’s Parck. Passeggiandolungo il parco potrete raggiungere Westminster Abbey, l’abbazia che è stata palcoscenico di moltissime cerimonie di investitura: da Guglielmo il Conquistatore in poi tutti i sovrani, a eccezione di due, sono stati di fatto incoronati all’interno di questo splendido edificio. Una volta visitata l’Abbazia potete andare a vedere il famoso Big Ben, l’orologio situato sulla torre del Palazzo di Westminster.

Tower Bridge, il più famoso ponte di Londra dà la possibilità ai visitatori di accedere alle due torri che lo contraddistinguono: oltre ad alcuni filmati che illustrano la storia e il funzionamento dell’intera struttura, la cui campata si apre elettricamente quasi una volta al giorno al passaggio della Famiglia Reale, è possibile raggiungere le panoramiche passerelle pedonali e le caldaie dell’Engine Room.

Poco distante da Tower Bridge la Tower of London, fatta costruire da William il Conquistatore nel 1078. Ricordata principalmente come luogo di detenzione la fortezza può essere visitata; molto originali le visite guidate dai beefeaters, i guardiani nelle celebri ed eleganti uniformi Tudors che raccontano, esclusivaente in inglese, la storia dell’ex palazzo reale.

Da non perdere neppure St. Paul’s Cathedral, la cattedrale anglicana dai bellissimi affreschi, facilmente raggiungibile da Tower Bridge e da Tower of London.

British Museum, uno dei musei più grandi del mondo con i suoi ben 4 chilometri di gallerie e antichità di ogni genere; gli innumerevoli manufatti greci, egizi e romani vi faranno conoscere la cultura e lo stile di vita delle più antiche civiltà del mondo. Mentre per chi preferisce l’arte all’archeologia c’è la National Gallery a Trafalgar Square, dove sono custodite alcune delle più belle opere di Van Gogh, Monet, Rembrandt e Leonardo Da Vinci.

Shakespeare’s Globe Theatre, la riproduzione del teatro dove recitò la compagnia shakesperiana. Andato distrutto nel lontano 1613 da quello che viene ricordato come il “Great Fire”, The Globe venne fatto ricostruire quasi sul sito originario e con gli stessi materiali, cosa che lo rende estremamente fedele all’originale.

Fra maggio e settembre si può tuttora assistere alla messa in scena dei drammi shakesperiani, i quali vengono rappresentati sul palcoscenico all’aperto proprio come un tempo. Mentre tutto l’anno si può visitare la mostra allestita all’interno che racconta la storia del teatro elisabettiano.

Ci sono poi il Madame Tussot, il divertentissimo museo delle cere dove la somiglianza tra statue e personaggi pubblici vi stupirà senz’altro, e, per i patiti dello shopping, i magazzini Harrods o il più accessibile Camden Market, il mercato più famoso di Londra, ricco di negozi, bancarelle ed empori di ogni genere.

In ultimo per avere una panoramica di Londra dall’alto non lasciatevi sfuggire la famosa ruota panoramica della città. Dalla London Eye è possibile infatti ammirare l’intera capitale inglese: la veduta è senza alcun dubbio spettacolare. Mentre per i più romantici c’è la crociera sul Tamigi; oltre al servizio tradizionale ci sono crociere con pranzo e cena, e crociere-discoteca notturne.

I principali punti d’imbarco sono Embankment Pier, Tower Pier, Waterloo Pier e Westminster Pier.

DOVE (E COSA) MANGIARE. L’incessante ricerca di nuovi sapori ha fatto conquistare a Londra il titolo di capitale mondiale della gastronomia. Nella capitale britannica è infatti possibile trovare e provare la cucina di quasi tutti i paesi del mondo. Per quanto riguarda quella inglese i piatti principali sono per lo più a base di carne di manzo e pesce. Rinomato il pollo arrosto, le costolette da agnello, le braciole di maiale, il roast beef e il famoso fish & chip. Mentre per dessert il classico pudding o la celebre zuppa inglese.

Alcuni tra i ristoranti in cui potrete assaporare la tipica cucina made in England senza spendere una fortuna sono: Butlers Wharf Chop House, Chimes of Pimlico, St. Jhon, Fryer’s Delight e Maggie Jones’s.

Come non gustare poi una tazza di buon tè inglese. Le sale da tè sono tante e molto fornite: non avete che l’imbarazzo della scelta.

PER TUTTE LE NOSTRE GUIDE SU LONDRA CLICCA QUI.

Ilaria Bonanni

 

Tags:

Altri Articoli Interessanti: