ViaggiNews

Kazan: guida alle bellezze della Russia non turistica

giovedì, 21 febbraio 2013

GettyImages

Alla scoperta della Russia più vera: Kazan/Roma – Kazan è una città molto grande, l’ottava in Russia per numero di abitanti, ed è soprattutto la capitale del Tatarstan – Repubblica autonoma della Federazione Russa. Con la sua storia ricca, le sue ville in stile barocco, i minareti e le moschee è una città attiva e versatile fondata mille anni fa alla confluenza del fiume Volga con il Kazanka dei Tartari.

Importante sito di spicco e di rilievo per la cultura tartara, Kazan è un luogo multiculturale dove vivono insieme musulmani, tartari e russi ortodossi creando così un mix anche architettonico che merita una visita.

Una delle attrazioni imperdibili è sicuramente il Cremlino di Kazan, dichiarato sito di interesse mondiale dall’Unesco nel 2000, che si raggiunge tramite un bellissimo viale pieno di negozi e ristoranti.

Getty Images

Questa è la sede del municipio cittadino che, attorno a sé, raccoglie altri edifici unici e antico come la Cattedrale dell’Annunciazione, la Moschea di Kul sharif e la Torre Söyembikä, vero e proprio simbolo della città. Questa torre prende il nome dalla prende il nome dalla principessa che rifiutò di sposare Ivan il Terribile e provocando così l’assedio di Kazan. La storia racconta che, alla fine, la principessa cedette e sposò lo Zar per salvare la città Syuyumbike ad una condizione: in una settimana lo zar doveva costruire una torre più alta della più alta moschea di Kazan.

 

Un’altra bellezza imperdibile è appunto la Cattedrale dell’Annunciazione. Si tratta del più antico monumento storico e architettonico della città che, da semplice chiesa di legno costruita in soli 3 giorni, è diventata col passare del tempo Duomo e poi Cattedrale. Se invece volete abbandonare la cultura e darvi allo shopping o ai locali potete passeggiare in via Kremlevskaya o in via San Pietroburgo.

Getty Images

Unica anche per l’importanza che ha conferito alla città è l’università Kazan una delle strutture universitarie più antiche di tutta la Russia fondata infatti nel lontano 1804. Antica e ugualmente prestigiosa è anche il Duomo di Pietro e Paolo: vero e proprio simbolo spirituali di Kazan. Per via delle sue decorazioni, il duomo ha un aspetto unico al mondo: ci sono molti dettagli sulla facciata, ben colorati, conservati fino a oggi che riportano alle decorazioni delle antiche chiese ucraine della prima metà del XVIII secolo.

In ultimo merita una visita il Monastero della Madonna di Kazan dove viene conservata l’icona miracolosa della Madonna di Kazan appunto.  La leggenda vuole che la Madonna indicò a una giovane donna il luogo dove si trovava l’icona: cioè sotto le macerie della sua stessa abitazione distrutta in precedenza da un incendio che aveva devastato la città.

 

Tags:

Altri Articoli Interessanti: