ViaggiNews

Gli uragani più spettacolari e distruttivi di sempre

martedì, 29 gennaio 2013

Getty Images

Top 5 uragani più spaventosi/Roma – C’è chi li insegue, chi li studia, chi ne scappa e chi ne è affascinato. Gli uragani sono fenomeni atmosferici di enorme potenza e dalle capacità distruttive incredibili. Eppure, nell’uomo, suscitano da sempre un fascino quasi conturbante, proprio per questa potenza malvagia che è insita in loro. In questa breve top 5 si ripercorrono i cinque uragani più distruttivi e spaventosi del mondo.

Uragano Katrina: indimenticabile per il numero di morti, feriti e devastazioni questo uragano si merita sicuramente il primo posto in questa classifica degli uragani più violenti. Formatosi il 23 agosto del 2005 ha devastato le zone del Golfo del Messico e degli Stati Uniti causando perdite in termini umani molto elevate soprattutto a New Orleans e in Louisiana. Almeno 1836 persone hanno perso la vita durante questo uragano, ma anche per tutti i conseguenti allagamenti e i danni in termini economici si aggirano attorno agli 80 miliardi di dollari.

Uragano Sandy: se vogliamo partire subito con i numeri, per capire l’entità di questo uragano, possiamo dire che oltre 300 persone hanno perso la vita e, i danni economici, sono di circa 60 miliardi di dollari. Sembra niente dopo aver letto le stime dell’uragano Katrina, ma questo ciclone ha colpito moltissime zone come Cuba, la Giamaica, la Repubblica Domenicana, le Bahamas e Haiti. Sviluppatosi nel mare dei Caraibi il 22 ottobre del 2012 come categoria 1 si è via via rafforzato diventando presto di categoria 2 con venti che, in Giamaica, erano talmente forti da scoperchiare case e lasciare senza una dimora oltre il 70% della popolazione.

Uragano Camille: era il 1969 e, questo uragano spaventoso, ha ucciso 143 persone in Alabama, Mississippi e Louisiana. Oltre 100 persone morirono invece per gli allagamenti nella contea di Nelson, in Virginia. I numeri, anche in questo caso, fanno spavento e parlano più delle parole: 8.931 persone sono rimaste ferite, 5.662 case sono state distrutte e 13.915 case sono state danneggiate pesantemente.

Uragano Andrew: vecchio e forsi non molti se lo ricorderanno, eppure questo urgano nel 1992 ha lasciato un’impronta indelebile nelle menti degli americani fino al 2005, quando è arrivata Katrina. L’uragano Andrew ha colpito il nordovest delle Bahamas, la Florida, la Louisiana e la zona di Morgan City, ad agosto. In termini economic si parla di 26,5 miliardi di dollari che, per il 1992, erano una somma veramente importante.

Uragano Ike:datato 2008 questo uragano è stato il terzo più grande di tutta la stagione. Nato come semplice “disturbo tropicale” vicino alla costa africana si è poi spostato verso Capo Verde crescendo via via di intensità fino ad essere classificato come uragano di categoria 4. Oltre 140 morti, soprattutto nelle zone di Haiti, ma ha colpito anche le zone degli Stati Uniti d’America e Cuba con un danno economico di circa 31 miliardi di dollari.

IL VIDEO DEGLI EFFETTI DELL’URAGANO KATRINA

Tags:

Altri Articoli Interessanti: