ViaggiNews

Gastronomia & Natale: tour tra i panettoni più buoni in Italia

giovedì, 13 dicembre 2012

 

Getty Images

Panettoni tour tra i migliori in Italia/Roma-Simbolo per eccellenza della tradizione gastronomica natalizia, il panettone rappresenta la chiusura immancabile di ogni ‘vero’ pranzo di Natale. Questo dolce, conosciuto in Lombardia con il nome di ‘panetun’, è nato sicuramente a Milano e, anche se vi è un certo disaccordo riguardo la sua origine (per alcuni è il frutto di un tentativo di seduzione di un giovane fornaio, per altri è stato inventato dal cuoco di Ludovico il moro), tutti sono d’accordo nel sostenere che non può mancare di alcuni ingredienti base, ovvero farina, burro, uova, frutta candita, scorzette di arancio e uvetta. A oltre cinquecento anni dal primo panettone, numerose pasticcerie italiane continuano a riproporlo nella versione originale oppure in fantasiose e gustosissime rielaborazioni. In occasione del Natale, ecco allora un breve tour tra i panettoni artigianali più buoni di Italia:

  • Sant’Ambroeus, Corso Matteotti 7, Milano : più che una pasticceria, una vera e propria istituzione per i panettoni che, prenotati con mesi di anticipo, si distinguono per fragranza e profumo. Tra le varianti del classico milanese, le più apprezzate sono all’albicocca, all’ananas, oltre ai panettoni decorati a forma di Babbo Natale o pupazzo di neve. Per maggiori informazioni, clicca qui.

 

  • Forno Roscioli, Via dei Giubbonari 21, Roma : il forno più chic (e buono) di Roma prepara il panettone con ingredienti doc, come il burro di Zocca e quello di Dobiaco. La versione più popolare a Roma è, dopo quella classica, quella con cioccolato valrhona e pere candite. Per maggiori informazioni, clicca qui.

 

  • Pasticceria Antoniazzi, Corso della Libertà 6, Mantova: le farine naturali macinate a pietra e le oltre sessanta ore di lievitazione fanno la differenza per il panettone di questa pasticceria. Tra le elaborazioni più apprezzate figura quella al cioccolato, in alternativa si può puntare sull’Anello di Monaco, un dolce simile al panettone (ma guarnito con Marsala e marron glacè) tipico del mantovano. Per maggiori informazioni, clicca qui.

 

  • Pasticceria Veneto, Via Salvo D’Acquisto, Brescia: il panettone di Iginio Massari ha vinto negli scorsi anni prestigiosi premi per il suo panettone, riconoscibile soprattutto per la perfetta lievitazione. La versione milanese deve essere prenotata con largo anticipo, altrimenti ci si può deliziare con l’Immortale, una sorta di panettone bresciano con cioccolato, uvette e rosso d’uovo. Per maggiori informazioni, clicca qui.

 

  • Pasticceria Filippi, Via Pasubio, Zanè, Vicenza: la particolarità del panettone prodotto da quest’azienda è quella di essere preparato senza burro. Chi tiene alla linea non sarà più costretto a mangiare microporzioni del burrosissimo dolce ma potrà concedersi copiose fette di questo panettone che, a dispetto della ricerca, risulta gustosissimo al palato. Per maggiori informazioni, clicca qui.

 

  • Pasticceria Pepe, Via Nazionale, Sant’Egidio Monte Albino, Salerno: l’ombra del Vesuvio regala ai puristi sensazioni inaspettate grazie a panettoni fantasiosi, che rievocano i profumi della Costiera. Il panettone più apprezzato della pasticceria è, ca va sans dire, quello al limoncello, ordinato con largo anticipo dagli appassionati di tutt’Italia. Per maggiori informazioni, clicca qui.

Tags:

Altri Articoli Interessanti: