ViaggiNews

Viaggiare in aereo: identikit del passeggero perfetto

lunedì, 19 novembre 2012

(GettyImages)

Il passeggere perfetto in volo e i comportamenti più fastidiosi \Roma – Un uomo sui 30 anni di età, viaggiatore solitario e in economy: ecco l’identikit del passeggero perfetto secondo il personale di bordo. Come si è arrivati a questa scoperta? Facile, il famoso sito di ricerca di viaggi, Skyscanner ha intervistato oltre 700 tra hostess e steward di volo, provenienti da 85 paesi diversi, chiedendo quale fosse il viaggiatore migliore e quali fossero i comportamenti più fastidiosi ed odiati. Abbandoniamo quindi l’idea che il passeggero più amato sia una celebrità o una persona ricca, in quanto il sondaggio mostra chiaramente che il viaggiatore ideale debba trovarsi in economy e sopratutto emerge dalle interviste come un uomo che viaggia in solitaria, sia per motivi lavorativi che personali, è molto meno incline a comportamenti sgradevoli.

 

Ma quali sono questi comportamenti che danno tanto fastidio al personale di bordo? Al primo posto hostess e stewart hanno dichiarato di non sopportare chi schiocca le dita per ottenere la loro attenzione, seguito dalla poco carina abitudine di alzarsi dal sedile prima che la luce che consente di slacciare le cinture sia spenta. Altro comportamento insopportabile a 10mila metri di altezza è quello di stipare troppi bagagli negli scomparti sopra il sedile ma anche quello di lamentarsi con il personale per il poco spazio libero al di sotto del proprio posto. Rientrano nella classifica dei gesti più fastidiosi anche quello di parlare mentre vengono elencate le procedure di emergenza, chiedere coperte e cuscini, riempire i sedili di immondizia, ordinare un pasto diverso, suonare il campanello per lamentarsi della temperatura e chiedere una specifica marca di drink.

Tags:

Altri Articoli Interessanti: