ViaggiNews

USA: come richiedere il visto turistico

giovedì, 15 novembre 2012 3

88998187 e1352996813513 USA: come richiedere il visto turistico

Apposizione del timbro sul visto (GettyImages)

Tutte le istruzioni per ottenere il visto per l’America \ Roma – Andare in America è senza dubbio uno dei sogni più comuni tra tutti i viaggiatori: New York, Los Angeles, ma anche il Gran Canyon o le Cascate del Niagara, sono mete che per alcuni resteranno solo un sogno ma per altri potrebbero finalmente diventare realtà.

Se il fatidico momento giungesse però bisogna farsi trovare preparati: a livello burocratico infatti andare negli States non è semplice come si potrebbe credere; non si tratta ceto di un’impresa titanica ma bisogna comunque essere molto accorti e precisi per non rischiare che la vacanza inizi subito con il piede sbagliato.

La prima distinzione da fare riguarda la durata della permanenza “in terra straniera”. I 90 giorni sono infatti il limite oltre il quale vi verrà richiesto di presentare un visto turistico: prima di tale confine infatti i viaggiatori potranno usufruire del programma “Visa Waiver Program – Viaggio senza Visto“, viaggiando dunque con il solo passaporto che dovrà avere una validità residua di almeno sei mesi, essere provvisto di microchip elettronico oppure avere la foto digitale o la lettura ottica. Tale modalità di documentazioni è usufruibile però solo da chi viaggia per affari o diletto ed è già in possesso de lbiglietto per il rientro. Se i è in possesso di tutti questi requisiti basterà munirsi di un’autorizzazione al viaggio elettronica, (ESTA -Electronic System for Travel Authorization) prima di salire a bordo del mezzo di trasporto, aereo o navale, in rotta verso gli Stati Uniti.

Nel caso in cui si valicasse il limite dei 90 giorni occorre richiedere un visto di tipo B2, che consentirà la permanenza su territorio americano per un massimo di sei mesi per ogni viaggio e scade dopo 10 anni. Quali documenti bisogna però avere per ottenere il visto?

Passaporto valido

“Presentare fotocopia del passaporto (pagina dei dati e, se esistono, dei visti precedentemente rilasciati). Il passaporto, in originale, dovrà essere presentato in Consolato al momento dell’intervista. (Il documento deve essere valido al momento della partenza: non è più necessaria la validità di sei mesi prima della scadenza).

Modulo DS 160 (clicca per scaricare) accuratamente compilato e firmato. A richiesta può essere inviato via fax. American Service Center provvederà all’inserimento ‘on-line’.

Una fotografia 50mm x 50mm (clicca per conoscere le caratteristiche della fotografia)

Passaporto scaduto, solo se vi è stampigliato un vecchio visto per gli Usa rilasciato in precedenza.

Estratto del proprio conto bancario - o di quello della persona che assume l’onere della spesa di viaggio e soggiorno del richiedente – aggiornato al momento del colloquio con il Console.

Autorizzazione utilizzo dati personali (clicca per scaricare)

(fonte: www.usvisa.it)

Tali documenti vanno fatti pervenire all’American Service Center che provvederà a verificarne l’idoneità e prenoterà poi per il richiedente l’intervista d’obbligo presso l’Ambasciata o Consolato degli Stati Uniti.

Tutta questa procedura andrà svolta circa 30<45 giorni prima della partenza, questo per garantirsi tempo sufficiente e non rischiare di arrivare al fatidico giorno impreparati.

Francesca Testa

Comments

Sullo stesso Argomento: