ViaggiNews

Twilight: in viaggio attraverso i luoghi della saga

giovedì, 15 novembre 2012

Locandina Breaking Dawn (GettyImages)

La saga di Twilight: partiamo per un tour delle location più famose \ Roma – Per molti è la fine di un’epoca, per altri forse una liberazione ma, comunque la si voglia mettere, l’uscita dell’ultimo capitolo della saga di Twilight, Breaking Dawn Parte 2, è davvero un momento storico per il cinema.

Ci rivolgiamo allora oggi ai nostalgici, quelli che proprio non riescono a staccarsi dai vampiri più famosi al mondo e che, dopo la batosta di aver finito i romanzi, ora dovranno fare i conti anche con il termine della saga cinematografica. Per dare una nuova opportunità allora a vampiri e uomini lupo di arricchire la nostra vita perché non fare la valigia e partire per un tour dei luoghi che hanno ospitato la mitica saga? Località come Forks, Volterra, Port Angeles sono diventati veri e propri luoghi di culto per i fan della saga firmata Stephenie Meyer e così un giro tra America e Italia potrebbe regalare quell’ultimo brivido che tanto si va cercando.

Punto di partenza non può allora che essere Forks, la cittadina in cui Bella approda all’inizio della saga e dove poi nascerà il grande amore con Edward. L’autrice scelse questo luogo proprio per l’atmosfera romantica e crepuscolare ma, paradossalmente, proprio il successo dei suoi libri hanno trasformato la cittadina in una sorta di Las Vegas: turisti girano alla ricerca del mitico pickup di Bella sul quale farsi fotografare al “misero” costo di 30 dollari oppure dell’ospedale in cui lavora il dottor Cullen. Gli abitanti del luogo hanno però saputo fare di necessità virtù, decidendo di cavalcare la straordinaria popolarità quanto più possibile: i ristoranti della zona propongono menù ispirati a Twilight, mentre un cartello accoglie i visitatori con la scritta «Nessun vampiro oltre questo punto».

Spostandosi appena di qualche chilometro si raggiunge la spiaggia dei lupi, La Push, dove ripercorrere le leggende Quileutes magari in una delle suites del Miller Tree Inn, soprannominato “La casa dei Cullen”.

Anche la vicina Port Angeles però ha saputo farsi valere: qui non c’è fan della saga che non ha ordinato un piatto di ravioli ai funghi presso il ristorante La Bella Italia, sperando magari che arrivi un certo Edward a pagare il conto.

Per chi però non avesse intenzione di arrivare sino in America per assaporare il clima in stile Twilight, anche l’Italia può riservare qualche gradita sorpresa. Il secondo capitolo della saga, New Moon, ha infatti portato i vampiri nella bellissima Toscana. Montepulciano e la Volterra dei terribili Voluturi, furono all’epoca letteralmente prese d’assalto dai fan e, ancora oggi, le due cittadine non mancano di sfruttare questa nuova fonte di fama: ricordate però che la mitica piazza in cui Bella salva la vita al suo Edward è a Montepulciano e non a Volterra. Come dire, licenze artistiche da vampiri.

Francesca Testa

Tags:

Altri Articoli Interessanti: