ViaggiNews

Itinerari enogastronomici: Langhe, la strada del Barolo

mercoledì, 14 novembre 2012

(GettyImages)

La Strada del Barolo e dei grandi vini di Langa \Roma – Le Langhe sono uno dei territori più belli della nostra penisola, ricchi di storia, cultura e di una grande tradizione enogastronomica. Regione storica del Piemonte, essa è situate tra le province di Cuneo ed Asti e la presenza di un vasto sistema collinare ha fatto delle Langhe una delle zone più importanti in Italia per la produzione vinicola. E’ in questo territorio infatti che oltre al famigerato tartufo, vengono prodotti vini rossi famosi in tutto il mondo come il Barbera D’Alba, il Dolcetto di Dogliani, il Barbaresco, il Nebbiolo ed il Barolo. Proprio in onore di quest’ultimo vino, dai riflessi aranciati, è stata creata nel 2006 la “Strada del Barolo e dei grandi vini di Langa” con lo scopo di aprire ad appassionati e curiosi i luoghi principali della produzione del pregiato vino e per valorizzare e promuovere questo bellissimo territorio.

La strada unisce quasi 60 tra cantine e aziende agricole sparse tra i comuni di Alba, Barolo, Castiglione Falletto, Cherasco, Diano D’Alba, Dogliani, Grinzane Cavour, La Morra, Monchiero, Monforte d’Alba, Montelupo Albese, Novello, Roddi, Roddino, Rodello, Serralunga d’Alba, Sinio e Verduno, per un viaggio in grado di condurre al vero cuore della produzione del Barolo (clicca qui per info cantine aderenti)

Oltre ai luoghi di produzione hanno aderito alla “Strada del Barolo”  anche attrazioni storico-culturali della zona come musei e castelli e ovviamente molte strutture in cui mangiare e dormire, dagli hotel di lusso a comodi B&B immersi nel verde delle Langhe.

ITINERARI.

La “Strada de Barolo e dei grandi vini di Langa” permette di percorrere sia itinerari lunghi e che si snodano tra vari comuni sia tragitti più piccoli da effettuare a piedi. Tra questi ultimi troviamo ad esempio percorsi di 4-6 chilometri come quello che conduce da Barolo a Monforte o da Barolo a La Morra (per maggiori info clicca qui). Sono moltissimi gli itinerari più complessi e profondi che si snodano tra storia, paesaggio naturale e buon vino come quello lungo le colline occidentali del Barolo ed i luoghi di Luigi Enaudi, incentrato totalmente sui vigneti, quello intitolato le Sentinelle delle Langhe che si concentra sui castelli e gli edifici storici del territorio tra Roddi, Serralunga e Barolo, o quello dedicato al rosso Dolcetto tra i comuni di Barolo e Doglianese (per scoprire tutti gli itinerari clicca qui).

Per tutte le nostre guide sugli itinerari enogastronomici clicca qui.

 

Tags:

Altri Articoli Interessanti: