ViaggiNews

Natale sulla neve con i bambini: dove andare e come organizzarsi

martedì, 6 novembre 2012

Bambini sulla neve (GettyImages)

Quali sono le località migliori per il Natale sulla neve con i bambini? \ Roma – E’ vero, Natale è ancora lontano ma, per chi vuole risparmiare e avere comunque il meglio, iniziarsi a muovere con un po’ di anticipo potrebbe essere la strategia migliore. Una simile accortezza diventa poi indispensabile se nella comitiva di viaggio ci sono anche i piccoli sciatori: per garantire anche a loro una vacanza a cinque stelle bisogna essere ben informati e scegliere la giusta location. Vediamo allora qualche consiglio per il perfetto Natale sulla neve con i più piccoli.

I primi essenziali passi si compiono ancor prima di prenotare: per i bambini, soprattutto se piccoli e alle prime armi, è infatti essenziale avere degli spazi a loro riservati, zone appositamente create per farli divertire e imparare a sciare in sicurezza. Informatevi allora sui sevizi che offre la zona scelta e, se sarete davvero fortunate, potrete trovare veri e propri zone baby con il comodo tapis roulant per risalire in cima alla pista, divertenti sagome e cartelli colorati. Un angolo di neve su misura per i piccoli, insomma.

Naturalmente è poi indispensabile munirsi per tempo del giusto abbigliamento e delle attrezzature: tuta o giacca e pantaloni da neve, guanti, cappello, occhiali da sole; scii e scarponi possono invece facilmente essere affittati, alternativa migliore rispetto a quella di compare qualche cosa che l’anno successivo sarà già troppo piccola per il bambino.

Ora non resta che rispondere alla fatidica domanda: dove si va?

A Vigo di Fassa (Trentino) c’è ad esempio il Kinderpark Ciampedie, dove gli animatori si occuperanno di far divertire i bambini, imparando loro allo stesso tempo a prendere confidenza con la neve sulla quale, inoltre, potranno scivolare con i divertentissimi gommoni oppure con bob o palette da neve.

Rimanendo in Trentino c’è poi il Paganella Fun Park, dove relax e gioco sono garantiti per i più piccoli ma anche per i più grandi.  Solarium e punti ristoro sono pronti infatti a coccolare genitori e amici, mentre discese per bob, slittino, ciambellone e molto altro ancora sono a disposizione per i più piccoli, oltre naturalmente alla classica scuola sci. Se questi poi non volessero ancora cimentarsi con la neve a loro disposizione ci sono gonfiabili e animazione, per un divertimento senza troppe paure.

Ben undici diverse attrazioni vanno invece a comporre Nevelandia, una sorta di piccolo parco dei divertimenti sulla neve delle Alpi Venete. Qui oltre alle varie possibilità sportive ci sono villaggi di legno o ghiaccio, piste di pattinaggio e tante altre attrazioni tutte a tema inverno naturalmente.

Il pezzo forte invece del Kinder Park Limone Piemonte è il così detto bigairbeg, un enorme materasso gonfiabile che permette anche ai meno esperti di provare le acrobazie e i salti con sci e snow bord. Naturalmente i bambini qui non sono proprio di casa, per loro c’è invece il parco dei gonfiabili e il papis roulant per provare le prime scivolate.

In Val d’Aosta c’è invece il Fan Park Dolonne, inaugurato nel 2001: 3 tappeti di Aladino, piste da tubing ideali a tutte le età, campo scuola per muovere i primi passi sulla neve con i maestri della “Scuola di Sci Monte Bianco” e, per i piccolissimi giochi soffici e gonfiabili.

In Friuli Venezia Giulia, per la precisione a Forni di Sopra, c’è in fine il Fantasy Snow Park, un vero e proprio parco giochi che a valle regala momenti di divertimento 365 giorni l’anno ma che, con l’aiuto della neve, diventa un’attrattiva irresistibile per i bambini.

Non resta dunque che scegliere la location che più ci piace e godersi poi un po’ di relax mentre i bambini si divertono: tutti i parchi dispongono infatti di animatori pronti a sorvegliare i piccoli al posto dei genitori e, dati  costi abbordabili (tra i 5 e i 10 euro al giorno), chiunque potrà sfruttare l’occasione e creare così una vacanza che significhi relax davvero per tutta la famiglia. provare per credere.

Francesca Testa

Tags:

Altri Articoli Interessanti: