ViaggiNews

Aurora Boreale: i luoghi migliori in cui osservare le luci del nord

venerdì, 19 ottobre 2012


(GettyImages)

Dove andare per vedere l’aurora boreale \Roma – Miti e leggende per secoli hanno accompagnato uno dei fenomeni atmosferici più stupefacenti di sempre: l‘aurora polare, più comunemente conosciuta con il nome di aurora boreale o australe a seconda dell’emisfero in cui si verifica. Nonostante oggi queste leggende siano state rimpiazzate da spiegazioni scientifiche, ammirare le luci colorate nei cieli notturni dei luoghi più freddi e lontani del mondo è sempre uno spettacolo affascinante che richiama ogni anno molti turisti e curiosi. Ma dove andare per assistere all’aurora boreale? Innanzitutto a detta degli esperti sembra che il 2012-2013 sarà un annata propizia per vedere questo show naturale in quanto il sole avrà un’attività molto intensa ed inoltre i mesi migliori sono proprio quelli invernali tra ottobre e febbraio.

Per ammirare l’aurora boreale bisogna spingersi verso il polo nord. Tra le destinazioni migliori troviamo l’Alaska e la Groenlandia anche se sono mete poco accessibili mentre luoghi molto più economici e facili da raggiungere sono l’Islanda, dove è possibile osservare le luci del nord anche da Reykjavik e la Norvegia nella città di Tromso, situata al di là del Circolo Polare Artico. Altri punti di osservazione ideale sono  la Lapponia svedese nelle vicinanze del Parco Nazionale di Abisko, la Finlandia nella zona di Nellin con le sue aurore dalla colorazione rossastra ed il nord del Canada dove si trova attualmente il polo nord magnetico. Se le condizioni meteo lo permettono si possono ammirare splendide aurore boreali anche in Scozia, principalmente nei pressi dell’isola di Skye e nelle isole Orcadi e Shetland, nel Mare del Nord tra le isola dell’arcipelago Faore e nell’estremo nord della Russia tra la penisola di Kola, il Mar Baltico e la città di Murmansk.

 

 

Tags:

Altri Articoli Interessanti: