ViaggiNews

Milano: guida alle migliori pasticcerie tipiche della città

venerdì, 12 ottobre 2012

Getty Images

Milano: le migliori pasticcerie tipiche/Roma – Con l’arrivo del freddo torna la voglia di concedersi un momento di dolcezza pura con qualche pasticcino o qualche specialità zuccherata della città in cui si abita. Dai dolci troppo calorici alle delicatezze leggere, ma sfiziose, le pasticcerie richiamano al loro interno tantissimi clienti e, a Milano, la specialità dolci fra cui scegliere sono molte.

Si può cominciare con la barbajada, un dolce al cucchiaio composto da zucchero, panna, cacao, caffè e latte. Poi assaggiare una charlotte alle mele, tipico dolce della tradizione lombarda che risente però di un pizzico di influenza francese, o la sua variante alla frutta! Nella ricetta originale invece del panettone si utilizzava il pane raffermo e in più venivano usati i pinoli. Infine l’immancabile torta sbrisolona con il suo sapore inconfondibile arricchito dalle mandorle, la vanillina e il limone. Basta poi spostarsi un po’ verso fuori Milano per assaggiare gli unici e originali amaretti di Saronno e poi, non ci si può dimenticare, specialmente sotto Natale, il famosissimo panettone milanese!

Ma dove si possono assaporare o acquistare tutti questi dolci tipici? Viagginews vi consiglia le più famose e quotate pasticcerie milanesi!

  • Ernst Knam: l’Antica Arte del Dolce  nasce per merito della decisione di intraprendere una “carriera da solista” da parte di Ernst Knam che, influenzato positivamente da tutti i tipi di cucina del mondo, ha creato questa pasticceria, nel cuore di Milano, unica nel suo genere. Abbinamenti particolari, unici e inconsueti nascono dalla genialità di Knam che ha persino creato degli “ingredienti segreti” che portano il suo nome. Accanto alla genialità dell’inconsueto, qui si possono trovare ovviamente tutti i dolci tipici della cucina tradizionale milanese e, se volete, anche effettuare un vero e proprio pasto completo! Il negozio si trova in via A. Anfossi, 10 – 20135 Milano (MI). Telefono: 02.55194448. Orari Negozio: lunedì: 16 – 20. Dal Martedì al Venerdì: 10 – 13 / 16 – 20. Sabato: 10 – 20 orario continuato. Domenica: 10 – 13. Per saperne di più clicca qui
  • Martesana: nata nel 1968 lungo, l’allora ben visibile, naviglio Martesana, questa pasticceria porta avanti un tipo di cucina tradizionale che ha un occhio di riguardo per la qualità, la creatività e la bellezza. L’atmosfera del locale è calda, accogliente, come la qualità dei prodotti! Ogni giorno vengono sfornati tantissimi nuovi dolci e, di questi, ben dieci sono tipici e unici per la colazione. In caso di festività come Natale o Pasqua la pasticceria mette a disposizione dei cesti creati ad hoc per le occasioni e riempiti dai migliori dolci tipici milanesi. In estate invece la pasticceria si trasforma anche in gelateria accontentando così proprio tutti i gusti. Si trova in via Cagliero 14 ed è aperta tutti i giorni della settimana dalle 7.30 alle 21. Per tutte le info clicca qui.

  • Viscontea: collocata in via De Amicis 39, nel cuore di Milano, questa pasticceria è nelle preziose mani di Michele Mastrorilli, uno dei più noti pasticceri di Milano. Le specialità sono ovviamente dolci: piccola pasticceria, torte, confetteria, gelateria, cioccolateria, pralineria, semifreddi... Considerata come un nuovo punto di riferimento per la classe e la qualità delle proposte e sempre fedeli alle ricette originali nel solco della grande tradizione milanese, Viscontea fa della colazione, ma anche del break pomeridiano o del dopo cena, un momento di festa per il palato e per gli occhi. Per info su orari e numero di telefono clicca qui
  • Cucchi: E’ una vera e propria new entry, ma da qualche anno la pasticceria Cucchi è entrata a far parte dei Locali Storici d’Italia. Per trovarla basta andare all’angolo tra Corso Genova e Piazza Resistenza Partigiana, nel cuore di Milano. Fondata nel 1936 come “caffè concerto” da Luigi Cucchi e dalla moglie Vittorina, la Pasticceria Cucchi diventò presto uno dei ritrovi alla moda di Milano, con musica dal vivo e servizio di cucina. La qualità della pasticceria dolce e salata  ha permesso a questo locale di attraversare sostanzialmente immutata decenni di storia milanese, silenziosa testimone di un’evoluzione sociale e culturale! Il locale è gestito tuttora dalla famiglia originaria che, giunta alla terza generazione, prosegue con passione il lavoro avviato dai nonni paterni, caratteristica sempre più rara tra gli altri locali della città e che, unita ad una costante ricerca e attenzione alle esigenze della clientela, è testimonianza concreta del valore che esperienza e arte hanno nel campo artigianale. Telefono: 02.89409793. Aperta tutti i giorni dalle 7 alle 22. Giorno di chiusura il lunedì. Per tutte le altre informazioni clicca qui.

  • Cova: Un po’ di shopping nella via più cool di Milano e poi, perchè no?! Ci si ferma per un dolcetto alla pasticceria Cova, in via Montenapoleone.  Fondata nel 18 17 da Antonio Cova, un soldato di Napoleone, questa pasticceria è sempre stata un ritrovo per le personalità del mondo “bene” di Milano, per parlare di moda, arte, lavoro, piacere… Ora questa pasticceria con le sue specialità è sbarcata persino in Giappone e in Cina oltre ad aver riconosciuto dal comune il titolo di Bottega Storica e Esercizio di Rilevanza Locale. Le specialità sono tantissime: dal classico panettone e pandoro, passando per il cioccolato, i pasticcini, ma anche dolci speciali decorati e quasi “ricamati”. Per visitare il sito ufficiale clicca qui. Telefono: 02 76005599
  • Sant Ambroeus: caffetteria, pasticceria, ma anche aperitivi, buffet, ristorante e persino servizio catering. Nata nel fervido periodo della “Belle Epoque”, che è  stata la culla dell’arte e della creatività, della finanza e della politica, questo caffè e pasticceria, diventa luogo d’incontro di mille e più fermenti culturali. Così, nel 1936, due maestri pasticceri cresciuti e specializzati nelle Offellerie di Parigi e Milano decidono di aprire un caffè pasticceria a pochi passi dal Teatro la Scala. Il nome è ovviamente in onore del più famoso vescovo di Milano, Sant’Ambrogio appunto. Nasce così il centro della dolcezza meneghina, un vero punto di riferimento per la Milano buongustaia, dove all’alta scuola francese e viennese vsi affianca la tradizione Viscontea e degli Sforza. Per tutte le info clicca qui.

Tags:

Altri Articoli Interessanti: