ViaggiNews

Terremoto in Emilia Romagna: si spera nel turismo

giovedì, 24 maggio 2012

edificio danneggiato dal terremoto in Emilia Romagna (GettyImages)

L’Emilia Romagna difende il suo turismo \ Roma – “A parte le località seriamente danneggiate a cui va il nostro pensiero, il sistema turistico dell’Emilia-Romagna è perfettamente efficiente e funzionante”. Così l’assessore al Turismo dell’Emilia-Romagna, Maurizio Melucci, difende la sua regione e quella che al momento vede come una preziosa ancora di salvezza post-terremoto, la risorsa del turismo.

Sono infatti da considerare come sciacalli, sempre a detta dell’assessore, coloro che vanno “raccontando che l’Emilia non è sicura, ancora meno la costa”: la regione infatti ora come non mai ha bisogno di quell’afflusso portentoso di visitatori che ogni anno affollano i luoghi del divertimento e della villeggiatura.

Non si punta però solo sul mare ma anche su quei piccoli o medi luoghi storici le cui bellezze architettoniche vanno messe in luce e, là dove occorre, restaurate: si punta infatti sul porre rimedio agli eventuali danni del terremoto e sul mettere poi in vetrina i luoghi più affascinanti grazie a incontri, degustazioni, biciclettate (anche by night), itinerari e qualsiasi altra iniziativa capace di valorizzare ciò che questa regione ha da offrire.

Si pensa già alla rinascita dunque in Emilia Romagna e la strada migliore è ancora una volta puntare sui propri punti forti: per l’Emilia uno di questi è certo il turismo!

Tags:

Altri Articoli Interessanti: