ViaggiNews

Emilia Romagna: la top 10 delle spiagge

mercoledì, 16 maggio 2012

Spiaggia di Riccione (GettyImages)

Quali sono le spiagge più belle dell’Emilia Romagna? \ Roma – Discoteche, parchi dei divertimenti e grandi stabilimenti balneari: l’Emilia Romagna è per eccellenza il simbolo dell’estate all’insegna del divertimento ma per chi ama la vita in spiaggia quali sono i lidi migliori su cui puntare?

Un buon metodo per individuare qualche spiaggia interessante può essere quello di guardare alle bandiere blu,il riconoscimento assegnato dalla Fondazione per l’educazione ambientale (Fee) alle spiagge più meritevoli d’Italia. L’Emilia Romagna quest’anno ne ha totalizzate ben otto, tra le quali spiccano Cesenatico, Cattolica, Cervia, Ravenna e Comacchio.

Si può allora iniziare da Cesenatico, una grande striscia di sabbia che costeggia l’omonima cittadina, completamente attrezzata, tranne un chilometro di  spiaggia libera, e con sabbia finissima che arriva si dentro il mare. Perfetta per le famiglie insomma, come del resto quasi tutte le spiagge della regione.

Anche Cervia ha buonissime possibilità in fatto di mare e permette anche di avvicinarsi notevolmente ai luoghi della movida: qui c’è ad esempio la Spiaggia dell’Ex Colonia Varese, situata presso Milano Marittima, luogo per eccellenza vissuto più di notte che di giorno, ma che comunque offre sabbia dorata e un’ampia pineta per rifugiarsi all’ombra nelle ore più calde. La vera perla della zona è però la spiaggia della Pinarella, una profonda striscia di sabbia lunga 2500 metri e premiata con la bandiera blu già dal 1999: non sarà allora certo un caso se sia la guida blu di Legambiente che il Touring Club la definiscono “perla naturale”, esaltandone la bellezza della pineta circostante una sabbia fine che degrada verso il mare.

A Comacchio c’è invece il famoso Lido di Volano, situato a nord e vera oasi naturale, tanto che la spiaggia è lambita esclusivamente da una flora verdeggiante e valli d’acqua o sacche marine, aspetti che concorrono a rendere il paesaggio assai particolare. Un luogo ideale insomma per chi, oltre al mare, ama passeggiate e cavalcate immerse nel verde: una natura da vivere a 360 gradi dunque!

Un vero e proprio pullulare di bandiere blu è però quello che caratterizza Ravenna, città che dunque non ha da offrire solo tanta storia e arte ma anche un mare assai attraente. La spiaggia di Marina di Romea è tra queste una delle più interessanti perchè ben attrezzata ma anche assai ampia e piacevole dal punto di vista naturalistico. suo proseguimento è la Spiaggia di Porto Corsini, una non bandiera blu assai affascinante: sabbia dorata lunga 400 metri e totalmente incontaminata, affiancata poi da 120 metri di dune facenti parte del del Parco Regionale del Delta del Po. Assai affascinanti, anche se non gratificate dalla bandiera blu, sono la spiaggia della Bassona e quella dell’Ex Colonia Cri: la prima è situata all’interno della Riserva Naturale della Foce del Bevano e proprio per questo si presenta come un polmone naturale, fatto di pineta e dune sabbiose, completamente privo di artifici dell’uomo, quindi anche di attrezzature. Molto simile a questa è la spiaggia dell’ex Colonia Cri che deve il suo nome all’edificio della Colonia che ancor oggi affaccia sul mare: anche qui dune scolpite e filari di pini la fanno da padrone, escludendo la possibilità di trovare strutture create dall’uomo.

Incontaminata e lunga ben tre chilometri è poi la spiaggia dell’Ancona di Bellocchio, situata nel bel mezzo del Parco del Delta alla Foce del Reno, al confine tra Comacchio e Ravenna e meta più amata dai naturalisti qui in vacanza.

Infine, per trovare un po’ di relax lontano dalle follie dell’estate di Rimini e Riccione, non si può che andare verso San Mauro Pascoli dove la spiaggia lunga appena 700 metri e quest’anno bandiera blu garantisce vacnze perfette soprattutto per i piùpiccoli che potranno godere il mare in totale sicurezza.

L’Emilia Romagna sembra dunque il luogo ideale per una vacanza di folle divertimento ma anche in famiglia: le spiagge sono tutte ampie e sabbiose e, seppur non abbinate ad un mare propriamente cristallino, possono comunque regale una villeggiatura divertente o a prova di bambino.

Francesca Testa

Tags:

Altri Articoli Interessanti: