ViaggiNews

Umbria: la via dell’olio, itinerario enogastronomico sulle orme dell’olio DOP

sabato, 24 marzo 2012

La strada dell’olio extravergine \Roma – L’Umbria è una regione dai mille volti, difficile da definire in maniera univoca in quanto caratterizzata da diversi elementi, naturali e culturali, che la rendono una delle zone più ricche di tutta la penisola. Trascorrere un weekend o una settimana in questi territori vuol dire poter scegliere tra diverse soluzioni di viaggio: si può optare per itinerari artistico-culturali in città splendide come Perugia e Todi, per tour religiosi tra Assisi, Gubbio e Spoleto, per vacanze immerse nella natura grazie ai numerosi parchi come quello del Monte Subiaco o del lago Trasimeno e infine per itinerari enogastronomici alla scoperta delle tradizioni culinarie di questa magnifica regione. Proprio quest’ultimo aspetto è andato nel corso degli anni ad intensificare il turismo in Umbria che vanta la presenza di numerosi prodotti celebri in tutto il mondo, primo fra tutti l’olio extravergine di oliva che non a caso si è aggiudicato il marchio D.O.P per sottolinearne la produzione e le sua caratteristiche naturali e pregiate.

Tutta la regione è disseminata di uliveti immensi, con piante che vantano una storia molto lunga e non è difficile imbattersi in ulivi secolari. Sulla scia di questi imponenti uliveti e dei loro frantoi, spesso a conduzione familiare e dove viene prodotto, secondo le regole della tradizione, uno degli oli più buoni dell’Italia, è nata in un Umbria la cosiddetta strada dell’olio extravergine di oliva DOP, un itinerario enogastronomico che unisce uliveti, aziende, frantoi, agriturismi e ristoranti che mettono al centro della loro filosofia di vita proprio la purezza dell’olio umbro. La via dell’olio che vi condurrà alla scoperta di questo importante prodotto regionale, è a sua volta divisa in 5 aree: Colli del Trasimeno, Colli Orvietani, Colli Amerini, Colli Assisi-Spoleto e Colli Martani.

Colli del Trasimeno. Il percorso in questa area parte dal lago Trasimeno circondato da uliveti dai quali si ricava il famoso olio extravergine di oliva del Trasimeno, molto delicato grazie alla presenza di temperature climatiche più miti. L’itinerario attraversa i magnifici borghi ci Castiglione del lago, Tuoro, San Feliciano, Passignano sul Trasimeno, Sant’Arcangelo, Piegaro, Corciano ed infine Perugia. Per maggiori informazioni sui Colli del Trasimeno clicca qui.

Colli Orvietani. La strada dell’olio continua alla scoperta della zona dominata dalla bellissima città di Orvieto e delle colline circostanti da cui si produce un olio leggermente più amaro e piccante ma, dall’inconfondibile coloro verde intenso. I borghi toccati dalla strada sono: Guardea, Montecchio, primo comune della zona per la produzione di olio, Baschi, Monte Castello di Vibio, Marsciano, Città della Pieve e Montegabbione. Per maggiori informazioni sui Colli Orvietani clicca qui.

Colli Amerini. La zona tra Norcia e Cascia è impregnata di una atmosfera mistica e di forte spiritualità. Proprio tra queste colline, ricche di storia, compirono infatti i loro passi San Benedetto e Santa Rita. Ma oltre a questa caratteristica religiosa l’area è famosissima per i suoi prodotti gastronomici come il ciauscolo ed il prosciutto ma, anche per i formaggi pregiati ed il pane di Terni. Questa parte della via dell’olio attraversa magnifici borghi come Poggiodomo, Scheggino e San Gemini. Per maggiori informazioni sui Colli Amerini clicca qui.

 

Colli Assisi-Spoleto. Questa parte del percorso dedicata alla scoperta dell’olio attraversa alcuni dei luoghi più importanti della regione sia dal punto di vista culturale che enograstronomico. Trevi, Spoleto, Foligno, Assisi, Pian di Castelluccio, sono sicuramente tra le cittadine più famose per la loro bellezza architettonica ma, nascondono anche gli uliveti più antichi della regione. Nella piccola frazione di Bovara, nel comune di Trevi, si trova infatti un ulivo che secondo la tradizione ha oltre 1700 anni mentre proprio a Trevi ha sede il Museo della Civiltà dell’Ulivo per sottolineare l’importanza che questo prodotto, dall’aroma intenso e dal particolare colore tra il verde ed il giallo, ha nella cittadina umbra. Per maggiori informazioni sui Colli Assisi-Spoleto clicca qui.

Colli Martani. L’aerea dei Colli Martani è quella più interna della regione, il vero cuore verde dell’Umbria, caratterizzata da una distesa infinita di ulivi millenari. Tra i più famosi sicuramente quelli protetti intorno ai borghi di Macciano e Camporeggiano vicino la magnifica Abazia di San Felice.Questa zona è celebre non solo per l’olio extravergine di oliva ma, anche per i bellissimi vigneti che producono un eccellente vino rosso come il Sagrantino che proviene dalle vigne intorno a Montefalco. Per maggiori informazioni sui Colli Martani clicca qui.

Un percorso importante e prelibato dalle mille sfaccettature in grado di soddisfare ogni tipo di esigenza del turista, grazie alla presenza in ogni colle di svariate possibilità in cui soggiornare (clicca qui per info) e in cui assaporare i prodotti tipici di questa magnifica terra (clicca qui per info).

 

 

 

 

 

 

 

 

Tags:

Altri Articoli Interessanti: