ViaggiNews

Turisti italiani rapiti in India: stanno bene, oggi scade ultimatum

martedì, 20 marzo 2012

 

Italiano rapito in India (GettyImages)

 

Messaggio audio dei ribelli maoisti \Roma – “Gli italiani stanno bene e sono trattati bene, stanno ricevendo buon cibo”: queste le parole che il capo dei maoisti ha registrate in un messaggio audio consegnato e diffuso nel corso della giornata di ieri dalla stampa indiana. Il gruppo di ribelli maoisti ha sequestrato mercoledì scorso Paolo Boscuso e Claudio Colangelo, un tour operato di 54 anni e un medico missionario laico, mentre si trovavano nello stato di Orissa (clicca qui per info). Fin da subito sono partiti una serie di colloqui diplomatici tra le autorità italiane e quelle indiane allo scopo di riportare il prima possibile in patria i due italiani

Nel messaggio audio realizzato dai sequestratori sono avanzate anche una serie di richieste, 13 in totale, tra qui quella di cessare il fuoco unilateralmente, la nomina di tre loro rappresentati che avranno il compito di dialogare con il governo locale a nome dei maoisti e la liberazione di 3 componenti del Partito Comunista Indiano, Gananath Patra, Subhashree Panda e Junus Pradhan. Il Primo Ministro di Orissa ha risposto al messaggio lanciato dai ribelli chiedendo a sua volta di cessare le violenze e di liberare immediatamente i due italiani garantendo l’incolumità a seguito anche del fatto che l’ultimatum lanciato dai maoisti scadrà al termine della giornata odierna.

 

 

Tags:

Altri Articoli Interessanti: