ViaggiNews

California: guida e info pratiche per visitare lo “Stato Dell’Oro”

lunedì, 12 marzo 2012

California: guida e info pratiche/Roma – La California, detta anche “Lo Stato Dell’Oro”, è uno dei paesi più popolosi e vasti degli Stati Uniti d’America. Con circa 40.000.000 abitanti e 423970 km² di superficie offre immense possibilità ai turisti che decidono di passare una vacanza in questo Paese. Le zone più famose sono quelle della costa, o i grandi parchi nazionali, ma la realtà californiana è variegata e multiforme e non ci si può fermare alle mete più classiche. Viagginews vi propone una guida pratica alle zone più affascinanti e imperdibili della California con informazioni utili e suggerimenti pratici.

COSA VEDERE:

Le città: Partendo dalle mete classiche non si può non visitare la Bay Area e San Francisco. La città è unica nel suo genere: cosmopolita, multi-etnica e tanto moderna quanto ricca di storia. Dal Golden Gate Bridge, al tristemente famoso carcere di Alcatraz, passando per i musei dell’eclettico movimento beat nato proprio qui negli anni ’60, San Francisco si può considerare una delle città più liberali e all’avanguardia di tutta l’America. Affacciata sull’Oceano Pacifico la città si divide in distretti, ognuno diverso dall’altro: i più famosi sono il North Beach – dove si può visitare la libreria City Light, simbolo della Beat Generation – il Fisherman’s Wharf e il Pier 39 – conglomerato di centri commerciali, ristoranti, locali e punto di partenza per i traghetti verso Alcatraz.

Per ammirare la città dall’alto si possono prendere i “Cable Car” – i celebri tram – e raggiungere i punti panoramici come le Pacific Heights e Twin Peaks. Il fascino conturbante ed eclettico del quartiere Castro, dove sono nati e cresciuti i movimenti per i diritti di gay e lesbiche, è un altra meta imperdibile per capire la filosofia di ampie vedute della città.

Oltre a San Francisco, altre città importanti della Bay Area sono Oakland e Berkeley, ma i punti più affascinanti sono quelli sul mare: Half Moon Bay, Santa Cruz e la Silicon Valley, affacciate sull’Oceano, ma a stretto contatto con la natura offrono scorci e panorami imperdibili.

Los Angeles è la città più grande dello Stato, seconda in tutti gli USA solo a New York. Centro artistico e culturale la città è riconosciuta in tutto il mondo per essere fulcro di gran parte della vita cinematografica in quanto sembra abbracciare e contenere al suo interno Hollywood. La storia di questa città ha visto un tracollo fino agli anni ’90 a causa di una legge che impediva la concentrazione di più attività cinematografiche nelle mani di pochi: molte produzioni si spostarono in Italia o a New York. A oggi la città è tornata agli antichi splendori con la famosa passeggiata delle stelle, Walk of Fame, il Cinema District e il Mann’s Chinese Theater. Si possono visitare inoltre i Paramount Studios, quelli della Universal, della Warner Bros, della Disney e della DreamWorks.

Descrivere tutte le attrazioni della zona è praticamente impossibile: spostandosi di poco dal centro di Los Angeles si possono visitare le città di Malibù, famosa per la sua lunghissima costa e per essere residenza di molte stelle del cinema, Santa Monica, piccola città costiera fulcro del movimento liberal, Palm Springs, famosa per essere sede estiva delle vacanze di molti attori di Hollywood e per il suo clima ideale, e Beverly Hills. Più tranquilla, ma anch’essa degna di nota, è la città di San Diego: chilometri di spiagge rilassanti e bianche sono a disposizione di chi vuole fare una vacanza più a misura d’uomo: Ocean Beach, Mission Beach e Pacific Beach sono solo alcune delle più belle e famose.

 

PARCHI E DESERTI: il doppio volto della California

Spostandosi a Nord, lungo la Costa Settentrionale, ci si scontra con le bellezze naturali tipiche della zona. Oltre alla città di Sacramento si può visitare il famosissimo e riconosciuto come patrimonio mondiale dell’Umanità è il Redwood National Park: con i suoi 45.000 ettari di terra prende il nome dalle caratteristiche sequoie dal tronco rossastro e ospita numerose specie animali rare come i pellicani bruni, i goby del tidewater, le aquile di mare testa bianca, i salmoni reali, gli allocchi maculati e i tipici leoni marini. Altri meraviglie naturali sono i parchi vulcanici Lassen Vulcanic National Park e Lava Beds National Monument.

Tra la Californai e il Nevada si può visitare la Sierra Nevada. È una delle principali e più famose catene montuose americane con canyon e foreste incontaminate. Proprio qui si può visitare lo Yosemite National Park: istituito nel 1864 è punto di partenza per varie escursioni alla scoperta della bellezza delle conformazioni rocciose, della flora e della fauna accarezzate da ruscelli d’acqua cristallina e piccole cascate che movimentano il paesaggio.

Con la stessa facilità con cui ci si imbatte nei verdi parchi, ci si può perdere negli aridi e affascinanti deserti della California. Collocati essenzialmente nella zona sud-orientale sono costellati da delle sorta di città oasi come Palm Desert, Rancho Mirage, Cathedral City.

Il più famoso è quello chiamato Death Valley. Raggiungibile tramite il deserto del Mojave. La valle della morte, nonostante temperature insostenibili e 14.000 chilometri quadrati di territorio assolutamente inospitale offre uno degli spettacoli più affascinanti di tutto il mondo.

 

DOVE ALLOGGIARE

Alloggiare in California è una di quei problemi che non devono turbare i turisti: le possibilità sono infinite. Dagli hotel di gran lusso, ai campeggi a contatto con la natura, si trova tutto. Soluzioni low cost o estremamente attente al cliente sono sparse in ogni città, bisogna unicamente controllare le zone e i quartieri prescelti. I prezzi medi oscillano tra i 18 dollari a notte in alcuni dormitori a San Francisco, per chi non si fa troppi problemi, fino ad arrivare agli 800 dollari a notte nel cuore di Beverly Hills.

QUANDO ANDARE

Il clima della California è vario, ma generalmente è temperato caldo, simile a quello del Mediterraneo. Per scegliere quindi in che periodo dell’anno partire per visitare questo Paese è necessario informarsi zona per zona. Nelle città di Los Angeles e San Diego, ad esempio, le temperature sono miti anche durante l’inverno, ma le estati sono molto più calde rispetto all’Italia. Nella zona settentrionale invece il clima è oceanico e umido: molte piogge in inverno, ma estati fresche creano comunque un buon compromesso. Spostandosi verso l’interno gli inverni sono sempre più freddi e le estati calde con un’importante escursione termica tra il giorno e la notte.

 

COSA MANGIARE

La California, più che per il cibo, tipicamente nello stile americano, è famosa per il vino. Solo per fare un esempio la città di Mendoncino è un importante centro di produzione vinicola e di prodotti agricoli di qualità. Viagginews ha quindi creato una sorta di itinerario enogastronomico per chi volesse visitare la California anche sotto questo punto di vista. Per l’itinerario completo clicca qui.

 

COME ANDARE

Il volo aereo per la California si aggira attorno ai 700 euro, solo andata e la durata è di circa 20 ore con 1 o più cambi. Gli aeroporti sono numerosissimi e sparsi in tutto il paese. I più importanti sono quelli di  LA/Ontario International Airport, Long Beach Airport, Los Angeles International Airport, Sacramento International Airport, San Diego International Airport, San Francisco International Airport.

 

INFORMAZIONI PRATICHE

Per andare in California sono necessari il passaporto valido e i visti.

La valuta è il dollaro.

Il fuso orario è di 8 ore indietro rispetto all’Italia.

 

Tags:

Altri Articoli Interessanti: