ViaggiNews

Musei per bambini: i più divertenti di Italia

martedì, 6 marzo 2012

Musei per bambini, i migliori in Italia/Roma-Chi pensa che la visita di un museo in compagnia dei bambini sia sinonimo di sbadigli e nervosismo, dovrà ricredersi: complice l’importazione dal mondo anglosassone dei children museum, sono stati aperti in Italia musei ‘appositamente under-14‘ e anche le istituzioni ”per adulti’ hanno iniziato a proporre programmi adatti alle esigenze dei più piccoli. Tra percorsi interattivi, installazioni multimediali, attività ludiche, questi nuovi musei provano a sovrapporre gioco e conoscenza rendendo la visita una continua scoperta all’insegna del divertimento. Di seguito i musei per bambini più interessanti in Italia:

  • Explora (Roma): questo museo, progettato in collaborazione col l’Istituto di Psicologia del CNR, raccoglie giochi e installazioni per tre fasce di età (sono segnalate con dei colori). Per scelta del museo, non vi è alcuna visita guidata ma tutto è lasciato all’autonomia del bambino, che potrà scegliere se giocare con l’ambiente, la comunicazione, l’economia o le nuove tecnologie. Tra i programmi del museo, vi sono inoltre laboratori di cucina, letture animate, play group. Per saperne di più, clicca qui.

 

  • Collezione Peggy Guggenheim (Venezia): la casa-museo veneziana della grande collezionista Peggy Guggenheim raccoglie le opere degli artisti più significativi del ventesimo secolo. Durante i weekend, anche i bambini possono conoscere (e divertirsi) nel museo con i ‘Kids Day‘: il programma prevede un tour tematico a cui seguono laboratori e workshop pratici che stimolano la creatività dei più piccoli. Per saperne di più, clicca qui.

 

  • Museo dei ragazzi (Firenze): la reggia di Cosimo I di Palazzo Vecchio ospita da anni il Museo dei Ragazzi che, attraverso programmi giornalieri, invita i più piccoli a scoprire la storia della città. Tra visite-gioco, travestimenti cinquecenteschi e laboratori di teatro e pittura, i bambini possono divertirsi sperimentando usi e costumi del passato. I laboratori sono a rotazione ed è necessaria la prenotazione. Per saperne di più, clicca qui.

 

  • Museo della Scienza e della Tecnica Leonardo da Vinci (Milano): quest’istituzione ‘storica’ è divisa in dipartimenti tematici che ospitano programmi educativi adatti ai più piccoli. Discipline (solitamente) complesse come la chimica e la fisica riescono a diventare divertenti grazie a workshop che permettono ai bambini di eseguire piccoli esperimenti con esperti del settore. Tra i laboratori più di successo, ci sono quelli dedicati a alimentazione e tecnologie, bolle di sapone e la notte al museo, per vivere i misteri della scienza di notte. Per saperne di più, clicca qui.

 

  • Alpi dei ragazzi (Aosta): questo museo simula la scalata del Monte Bianco attraverso nove sale dove i più piccoli, forniti di imbrago e corde, possono scoprire i segreti della montagna e dell’alpinismo. Dopo essere approdati alla sala ‘rifugio‘, i bambini stabiliscono l’itinerario e preparano lo zaino; in seguito, attraversano il ghiacciaio e camminano sulla cresta (vi sono simulazioni audio/video), prima di arrivare alla ‘sala’ cima, dove è immancabile una foto-ricordo (con eventuale yeti sullo sfondo). Per saperne di più, clicca qui.

 

Tags:

Altri Articoli Interessanti: