ViaggiNews

Come muoversi a Barcellona: guida ai mezzi di trasporto della città catalana

sabato, 3 marzo 2012

Bus, metro e bici, tutte le informazioni per muoversi a Barcellona \ Roma – Come la maggior parte delle grandi città europee anche Barcellona è perfetta da vivere a piedi, scoprendola dal basso, tra le sue antiche strade e vie in cui lasciarsi travolgere dall’incredibile atmosfera catalana. Barcellona essendo una della maggiori città spagnole, nonché il capoluogo della Catalogna, è dotata di un ottimo sistema di trasporto pubblico, con la metropolitana e la linea autobus che coprono tutta la rete cittadina.  Vediamo ora nel dettaglio come muoversi a Barcellona.

METROPOLITANA.  Le linee della metro di Barcellona sono 8, contraddistinte da colori diversi, con un totale di 148 stazioni. La rete metropolitana permette di arrivare in ogni angolo della città e di muoversi agevolmente evitando il traffico tipico di una città come Barcellona. L’orario della metro va dalle 5 di mattina fino a mezzanotte mentre, il sabato e la domenica l’orario di chiusura è posticipato alle 2 di notte. Il biglietto per accedere al servizio costa 2 euro ma, per risparmiare e muoversi con più facilità esistono diversi tipi di ticket cumulativi come il T10 (dagli 8 ai 28 euro) o la Barcellona Card.

AUTOBUS. Gli autobus di Barcellona vanno ad integrare in maniera perfetta la rete sotterranea della metropolitana. Le linee sono numerose e si contraddistinguono l’una dall’altra tramite il coloro. La più importante è sicuramente la linea rossa che percorre il centro della città. Gli autobus circolano dalle 6.30 di mattina fino alle 22. Per la notte circolano invece i nitbs, autobus notturni che prestano servizio fino alle 4 di mattina.

BUS TURISTICO. Per scoprire in maniera insolita e divertente i principali luoghi della città è possibile salire sui Barcelona Bus Turistic. Questo servizio è costituito da tre linee: la rossa che passa per Placa Catalunya e percorre la parte nord della città, la  azzurra che parte dal Passeig de Gràcia e interessa la parte sud e la linea verde che corre invece lungo la costa. L’autobus, che inizia il suo giro alle 9.30 di mattina, passa ogni 5 minuti in estate ed ogni 25 in inverno. Il biglietto non è molto economico e costa 17 o 21 euro per 1 o 2 giorni.

TAXI. A Barcellona ci sono più di 8mila taxi facilmente identificabili perché di color nero con le porte gialle. Sono datati inoltre di una luce di color verde se sono liberi. Una corsa in taxi costa indicativamente 15 euro ed è possibile aspettarli o nelle stazioni di sosta o fermarli lungo la strada.

 

BICICLETTA. La città catalana è perfetta per essere girata in bicicletta grazie alla presenza di oltre 70 km di piste ciclabili. Si tratta di un modo ecologico, salutare e divertente per conoscere zone di una bellezza incredibile come il Barrio Gotico o il Parc de la Ciutadella. La città offre ai turisti il servizio di CliloBus Barcelona che permette di noleggiare le bici per un’ora, per mezza giornata o per una o più giornate intere. I punti di noleggio si trovano a Placa de Catalunya e a Mirador de Colom. Il costo è di 4, 5 euro per un ora, 11 euro per mezza giornata e 15 per un giorno intero.

LAS GOLONDRINES. Per ammirare Barcellona dal mare le Golondrinas sono il mezzo giusto. Si tratta di imbarcazioni turistiche che effettuano un giro lungo la costa e sono divise in due linee una rossa ed una gialla. La prima partendo dal monumento a Colon i dirige verso il Molo di Ponente mentre, la gialla va verso il Porto Olimpico.

PER LA GUIDA COMPLETA SU BARCELLONA CLICCA QUI

PER LA GUIDA SUI MUSEI DI BARCELLONA CLICCA QUI

PER LA GUIDA SUI MIGLIORI TAPAS BAR DI BARCELLONA CLICCA QUI

Federica Fralassi

 

Tags:

Altri Articoli Interessanti: