ViaggiNews

Carnevale 2012 Cento: tutte le informazioni per divertirsi

lunedì, 6 febbraio 2012

Programma e biglietti per il Carnevale di Cento \ Roma – Carnevale per molti significa Venezia o Viareggio (clicca qui per vedere la nostra guida a questo evento) ma, in realtà, vi è una terza alternativa, forse meno blasonata ma ancor più storica e ricca di sorprese: il Carnevale di Cento!

In questa città le maschere sono di casa sin dal XVII secolo e da allora non hanno mai smesso di sorprendere, aggiornandosi pur mantenendo uno stretto legame con la tradizione: nonostante infatti negli anni ’80 si sia compiuto il grande salto da festa di paese a vero e proprio evento, lo spirito surreale e fantastico, goliardico e giocoso tipico di questa manifestazione non è mai scomparso.

Se qualcuno conservasse ancora dubbi sul livello raggiunto dal Carnevale di questa città basterà accennare all’evento di portata mondiale con cui è gemellato dagli anni’90: il Carnevale di Rio de Janeiro… una garanzia certo non da poco! (clicca qui per leggere la nostra guida al carnevale di Rio)

Del resto sono gli stessi carri allegorici, quelli che sfilano ogni domenica nel periodo carnevalesco, a testimoniare l’eccellenza di Cento in fatto di Carnevale: si tratta di figure dalle dimensioni a dir poco imponenti (fino a 6 metri di larghezza per 20 di altezza), abbellite da complessi ed ingegnosi marchingegni meccanici ed idraulici, create per il divertimento degli spettatori m anche allo scopo di vincere il 1° Premio del Carnevale. Questo carro trionfante verrà però svelato solo la quinta domenica,conclusione del Carnevale tra fuochi d’artificio e danze.

Oltre ai gruppi di artisti che creano queste sculture in cartapesta ci sono poi gruppi comico-folkloristici ed artisti di strada, che da tutto il mondo giungono a Cento per mettere in scena su questo palcoscenico le loro prodezze e il loro colore che giunge a dare ulteriore spessore a questo straordinario Carnevale.

Ma queste sfilate trovano il loro pregio forse più grande nella capacità di coinvolgere la folla: la sfilata dei carri infatti si amplia a coinvolgere anche chi è lì per osservare attraverso un’attività nota come “gettito”, ovvero il lancio di souvenir come peluches, palloni o altro che fluttuano sulla folla, sfilando anche loro insieme alle grande maschere.

Se allora questo Carnevale sembra attraente anche solo a parole, figurarsi l’emozione che si può provare a parteciparvi di persona: ecco allora il link su cui cliccare per avere info su biglietti e abbonamenti.

Ricordiamo infine che il Carnevale dura a Cento un intero mese, dal 4 febbraio al 6 marzo: non mancheranno dunque senza dubbio le occasioni per godersi il divertimento in questa straordinaria città.

Francesca Testa

Tags:

Altri Articoli Interessanti: