ViaggiNews

Musei Roma: orari, indirizzi e informazioni

venerdì, 27 gennaio 2012

Tutto le informazioni sui principali musei di Roma \ Roma – In tempo di crisi i weekend fuori porta rischiano di diventare qualcosa di sempre più utopistico e sempre meno realizzabile: per godersi a pieno dunque i due giorni che precedono l’inizio di una nuova settimana lavorativa sarà opportuno organizzarsi con ciò che la propria città ha da offrire; mostre, sagre, eventi, sono proprio i luoghi che abitiamo ogni giorno a poterci sorprendere donandoci lo spunto giusto per il weekend perfetto.

Il fine settimana potrà allora offrirci l’opportunità di esplorare quei luoghi della nostra città dove non andiamo mai: chi ad esempio vive a Roma potrà allora improvvisarsi turista ed esplorare i musei della Capitale. Dalle collezioni centenarie del Vaticano all’arte contemporanea di MACRO E MAXXI, Roma può soddisfare davvero i gusti di tutti gli appassionati d’arte o, perchè no, conquistare chi di quadri e statue proprio non ne ha mai voluto sentir parlare: basterà allora sapere cosa offre la piazza e poi… mettersi in marcia alla scoperta della città!

Non si può allora che iniziare dai Musei Capitolini, la cui lunghissima tradizione (la loro alba si fa risalire addirittura la XV secolo) ha da sempre mantenuto uno strettissimo legame con la città, tanto da poterli definire come lo specchio artistico. La stessa sede simboleggia in un certo senso questo legame: l’indirizzo di riferimento è infatti Piazza del Campidoglio 1, cuore pulsante del governo capitolino. Per ripercorrere la storia della capitale attraverso i pezzi d’arte che ne hanno segnato l’evoluzione ci si dovrà recare ai musei da Martedì-domenica 9.00-20.00 (la biglietteria chiude un’ora prima); bisogna poi ricordare che il 24 e 31 dicembre l’orario di apertura è 9.00-14.00 e che i Musei Capitolini restano chiusi il 25 dicembre, 1 gennaio, 1 maggio. (ecco il sito dei musei capitolini www.museicapitolini.org)

Passando dal profano al sacro sono imperdibili i Musei Vaticani: qui si esce virtualmente dai confini cittadini per compiere un vero e proprio viaggio attraverso il tempo e lo spazio; Etruschi, Egizi , Greci e romani ma anche opere del Rinascimento e molto altro ancora, tutto espresso nelle forme più variegate dell’arte, dagli affreschi agli arazzi, tra i corridoi del Vaticano non manca davvero nulla. In questo tempio della cultura si può entrare dalle 9 alle 16 (due ore prima della chiusura) al costo di 15 euro (ridotto 8 euro). L’ingresso non poteva che essere in Viale Vaticano, facilmente raggiungibile anche attraverso i mezzi pubblici. (clicca qui per avere altre informazioni).

Sculture, bassorilievi, mosaici antichi e dipinti e sculture risalenti ai secoli compresi tra XV e XVIII: queste sono le ricchezze della Galleria Borghese, la straordinaria collezione artistica originata dalla passione del cardinale Scipione Borghese nel XVII secolo. Non vi è grande artista del passato che non veda qui esposta almeno una sua opera: nomi eccelsi passeranno davanti allo sguardo estasiato dell’osservatore che potrà ammirare le opere di Caravaggio, Raffaello, Tiziano, Correggio e molti altri ancora, il tutto al costo di 8,50 euro con riduzioni previste per ragazzi con cittadinanza europea tra i 18 e i 25 anni e insegnanti di scuole statali. Numerose sono poi gli ulteriori sconti che arrivano fino alla gratuità per guide turistiche, interpreti e portatori di handicap. L’ingresso è in Piazzale del Museo Borghese, 5 da Martedì a Domenica dalle 8,30 alle 19,30. (clicca qui per saperne di più).

Per un salto in epoche più moderne si può invece optare per la Galleria nazionale dell’arte moderna e contemporanea, complesso museale risalente alla fine del XIX secolo che annovera oggi le opere del XIX e XX secolo. Si accede ad entrambi i settori da Viale delle Belle Arti 131: da martedì a domenica ore 8.30 – 19.30; lunedì chiuso. (L’ingresso è consentito fino a 45 minuti prima della chiusura. Chiusura festiva: 1 gennaio, 1 maggio e 25 dicembre). Il costo del biglietto è di otto euro con riduzione del 50% per ragazzi tra i 18 e i 25 anni e docenti. (clicca qui per tutte le informazioni aggiuntive).

Chi però ama la pura contemporaneità dell’arte non può che rivolgersi a MACRO e MAXXI: il primo si sviluppa in due diverse sedi, una a Testaccio e l’altra in Via Reggio Emilia (con un secondo ingresso all’angolo tra via Nizza e via Cagliari), entrambe le quali puntano su un continuo rinnovamento dei loro percorsi espositivi, onde dare sempre nuovi stimoli ai visitatori. Il secondo si trova invece nella meravigliosa struttura ideata dal genio di Zaha Hadid in Via Guido Reni 4\A, un luogo nato per promuovere l’ultima generazioni di artisti e le correnti più innovative. Entrambi sono aperti da martedì a domenica dalle 11 alle 19 ad eccezione del sabato, giorno in cui le due strutture sono visitabili sino alle 22. Uguale è anche il costo del biglietto di 11 euro con riduzione a 8: al MACRO però i cittadini romani avranno un euro di sconto.

Non un museo nel senso classico del termine ma senza dubbio molto affascinanti sono i Mercati di Traiano: questo è infatti un complesso archeologico in cui i pezzi esposti raccontano la storia nei luoghi stessi in cui questa si è sviluppata. La stessa collocazione in Via IV Novembre 94, alle porte dei Fori Imperiali ne può senza dubbio far intuire lo speciale fascino. Il costo anche qui è di 11 euro e l’ingresso è consentito da martedì a domenica ore 9.00-19.00 (la biglietteria chiude un’ora prima). (cliccare qui per avere un’anteprima del complesso)

Infine chi oltre alle opere d’arte vuole ammirare anche una struttura che di arte ne ha da vendere non potrà che optare per la Galleria Doria Pamphilj, una gemma architettonica che sorge proprio nel mezzo di Via del Corso: tra un negozio e l’altro si potranno allora ammirare le opere accumulate da questa nobile famiglia lungo i secoli. Il costo del biglietto è di 10,50 euro e l’orario di apertura al pubblico è dalle 10 alle 18 (con ingresso sino ad un’ora dalla chiusura).

Un vasto panorama dunque, soprattutto considerando l’avvicendarsi delle mostre che vanno ad aggiungere ulteriore materiale alle collezioni permanenti: senza dubbio i romani non avranno difficoltà a riempire numerosi weekend di ozio cittadino.

Francesca Testa

Tags:

Altri Articoli Interessanti: